Zuppa con polpette di matzah | CucinoFacile.it

Zuppa con polpette di matzah

PER IL BRODO DI OSSI DI POLLO
Distribuite gli ossi di pollo in un tegame e arrostiteli in forno a 230 °C per 45‑50 minuti, finché non diventano di un colore dorato (non devono abbrustolirsi troppo né tanto meno annerirsi).
Raccogliete gli ossi ed eventuali resti di carne attorno a essi in una casseruola, coprite con 2-3 litri di acqua e accendete il fuoco. Prima che l’acqua inizi a bollire, eliminate con la schiumarola le impurità che si formano in superficie. Al levarsi del bollore, abbassate il fuoco e aggiungete 2 carote, 1 gambo di sedano, 1 cipolla, pepe nero e 1-2 foglie di alloro; lasciate sobbollire dolcemente per 2-3 ore.
Alla fine filtrate il brodo e rimettetelo nella pentola (ne dovrete ottenere 1,5 litri circa). Se sono rimasti pezzi di carne attaccati agli ossi, metteteli da parte per completare il brodo alla fine.
Niente sprechi, non buttate mai via gli ossi del pollo! Conservateli in freezer, e, quando ne avrete un quantitativo sufficiente, scongelateli, arrostiteli e usateli per il brodo.

PER LE POLPETTE DI MATZAH
Preparatele mentre cuoce il brodo. Frullate finemente il pane azzimo.
Con una forchetta, sbattete le uova con il grasso del pollo o con l’olio di vinaccioli, versatele sul pane, unite sale e pepe e mescolate il composto. Ponetelo in frigorifero per 45 minuti.
Formate poi, delicatamente, 16 piccole palline, compattandole con le mani. Nel frattempo portate il brodo a bollore.
Aggiungete le palline nel brodo e mettete il coperchio sulla pentola. Cuocetele dolcemente a fuoco basso per circa 30 minuti: raddoppieranno di volume. Trascorsi 20 minuti, aggiungete nel brodo verdure a piacimento: la tradizione prevede pezzi di carota e di sedano (la mamma di Jessica aggiunge anche pezzi di cavolo cinese). E non dimenticate la carne del pollo precedentemente messa da parte! Servite il brodo con le polpette, le verdure, i pezzetti di carne e guarnite con foglie di coriandolo a piacere.

Translate »