Voglia di piccante: penne all’arrabbiata

Voglia di piccante: penne all’arrabbiata

La ricetta originale per le penne all’arrabbiata
Penne all’arrabbiata: il formato di pasta
Penne all’arrabbiata: perché questo nome?
Penne all’arrabbiata: le varianti

Penne all’arrabbiata: a sentirne solo il nome, si spande per l’aria il suo aroma inconfondibile e viene l’acquolina in bocca. Piatto tipico della tradizione culinaria romana – insieme agli evergreen cacio e pepe, amatriciana e carbonara -, questo primo è molto semplice da preparare, al punto che molti ristoranti non lo includono più in carta.

Per questo è importante imparare a cucinare la ricetta originale, così da non perdere la tradizione. Qui sotto vi spieghiamo come cucinare questo piatto, mentre nella nostra gallery, trovate qualche curiosità su questo primo da leccarsi i baffi.

La ricetta delle penne all’arrabbiata

Ingredienti

Per la vera pasta all’arrabbiata, dovete procurarvi: 4 pomodori San Marzano, 300 gr di penne rigate, 1 peperoncino, 1 spicchio d’aglio, olio evo, pecorino romano grattugiato, prezzemolo tritato fresco e sale qb.P

Procedimento

Mentre lessate la pasta in acqua bollente salata, preparate il sugo, tagliando a cubetti i pomodori e soffriggendo l’aglio schiacciato in abbondante olio evo, insaporito con il peperoncino privato dei semini. Dopo pochi minuti, togliete l’aglio dal soffritto e versate i pomodori a cubetti, mescolando per ottenere una salsa omogenea e corposa. Scolate le penne e versatele in padella, facendole colorare con il sugo. Impiattate, spolverando la pasta con abbondante pecorino romano e un pizzico di prezzemolo tritato fresco.

Translate »