Tutti pronti per la Burgonza, la burrata ripiena di gorgonzola

Tutti pronti per la Burgonza, la burrata ripiena di gorgonzola

Gli ibridi in cucina sono davvero un bel rischio. Talvolta unire tra loro due capisaldi della buona tavola può generare un’idea tutto sommato curiosa, come è accaduto per esempio con gli Spaghetti Donuts, frittata di paste dalle sembianze di una ciambella americana. Altre volte, invece, l’asticella dell’azzardo è stata alzata fin troppo, dando origine a non-meglio-definite creature mutanti come il Dausage, metà sausage (salsiccia) e metà donut (ciambella). Un qualcosa di agghiacciante tanto nel nome quanto nell’aspetto, senza nemmeno arrivare all’assaggio. Succede però che dal pressoché inesauribile cilindro italiano vengano estratte anche idee molto, molto accattivanti, come quella della Burgonza: una burrata ripiena di gorgonzola.

La paternità, come ha riportato anche “Repubblica“, è da attribuire al Caseificio Viscanti di Altamura, ovviamente in provincia di Bari. Un prodotto nato quasi per caso, come spesso succede per i più clamorosi colpi di genio, che unisce appunto l’intera Italia casearia lungo un asse che parte dalla Puglia e arriva fino alle regioni del nord: se l’involucro della Burgonza è infatti quello tipico di pasta filata della burrata locale, il ripieno mette insieme panna e bocconcini sfilacciati con un gorgonzola piemontese Dop.

Foto: Caseificio Viscanti.

Come fare, dunque, per testare la Burgonza originale di persona? La soluzione migliore è senza dubbio quella di mettere in calendario una breve trasferta e approdare direttamente in quel di Altamura. Questa curiosa versione della burrata, che ha già attirato l’attenzione di diversi locali del Nord Italia, viene venduta principalmente presso lo stesso Caseificio Viscanti, e in pochi altri punti di vendita estremamente selezionati nelle immediate vicinanze (anche se è possibile ordinarla online su alcuni portali specializzati in prodotti pugliesi). Certo, non stiamo sicuramente parlando di una specialità a basso contenuto calorico, ed è bene ricordarlo. Anche se resistere alla tentazione di un assaggio trovandosela davanti in tutta la sua cremosità – cerchiamo di essere onesti – sarebbe davvero impossibile.

Translate »