Torta di mele, 5 modi diversi per farla

Torta di mele, 5 modi diversi per farla

Crostata di mele intrecciata
Crostata di mele classica
Torta di mele a raggi
Tarte tatin
Torta di mele 4 ingredienti

C’è chi usa mele renetta, chi quelle rosse; c’è chi lascia le mele a fette in superficie e chi invece le nasconde nell’impasto; c’è chi ama la parigina tarte tatin e chi preferisce le crostate… insomma, la torta di mele è sempre buona, sempre apprezzata, sempre un’ottima idea. Perfetta per ogni occasione, parla di calda atmosfera casalinga e di semplicità. Scopriamo insieme ben 5 versioni di torta di mele, tutte da assaggiare.

Sfogliate la gallery per immagini e ricette 

Se oltreoceano la torta di mele per eccellenza è l’apple pie, in Europa le torte di mele per eccellenza sono di due tipi: la tarte tatin e la torta di mele della nonna. La prima posso raccontarvela facilmente: la francese tarte tatin è una torta di mele capovolta, dove la frutta è caramellata in burro e zucchero. Per la seconda tipologia – quella della nonna – c’è un problema: quante nonne ci sono? Impossibile raccontare la torta di mele di tutte le nonne, ma ne ho in mente una in particolare ovvero quella di mia nonna Luisa, tramandata da bisnonna Dina. Senza impasto né uova, solo 4 ingredienti ovvero pane raffermo, burro, zucchero e mele renetta. In famiglia si chiama “pomata”, da pommes ovvero mele in francese, date le origini piemontesi.

Se volete una crostata, ho due proposte per voi: la prima prevede mele a vista e disposte a raggio, l’altra nasconde le mele sotto un guscio intrecciato di pasta frolla. Mi piace molto l’idea di concludere con la torta di mele classica per eccellenza: alta, soffice, con mele nell’impasto e anche in superficie. Bella speziata con la cannella e perfetta in ogni momento della giornata. Allora, da quale comincerete?

LEGGI ANCHE

Crostata vegana alle mele

LEGGI ANCHE

Tutti i benefici delle mele

Translate »