Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici, sinergie vincenti sul territorio

Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici, sinergie vincenti sul territorio

Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici
Torrazzo Nuvoli e Sentieri Gastronomici

Sulle colline di San Damiano d’Asti c’è un’azienda che da più di 500 anni si dedica alla produzione di vino, Torrazzo Nuvoli. Da più di 26 generazioni l’azienda è gestita in modo autonomo, con scelte importanti per la produzione e la commercializzazione dei vini e dei prodotti, con spirito innovativo e rispetto della tradizione.

I vigneti si estendono sulla ripida collina di marna calcarea argillosa del Torrazzo per circa 5 ettari con un’esposizione a sud e sud-est, perfetta per questo vitigno.
Dal 2011 la cantina ha intrapreso la strada dell’agricoltura biologica, una decisione importante, non solo per rispetto dell’ambiente e i suoi tempi, ma anche per il desiderio di custodire questo piccolo patrimonio vitivinicolo per le future generazioni; nella produzione escludono totalmente l’utilizzo di diserbanti, antiparassitari e concimi chimici, sfruttando la naturale fertilità del suolo.

La storia

Il Torrazzo non è soltanto sinonimo di Barbera d’Asti, ma è una storia che inizia nel 1223 con la costruzione della Torre di Marcellengo, con mattoni realizzati e cotti sul posto. Oggi la torre è l’unico visibile vestigio medievale rimasto dopo la distruzione dell’annesso castello nella battaglia di Roccavione del 1274. Mentre la torre fu mantenuta perché rappresentava un importante punto di vedetta, le mura del castello furono rovesciate giù dalla ripida collina del Torrazzo e ancora oggi si trovano grossi blocchi sotto terra nelle vigne.

I vini

Al Torrazzo Nuvoli producono Barbera d’Asti Docg biologico in purezza, con uve selezionate e che provengono esclusivamente dai vigneti di proprietà; le uve vengono raccolte a mano e vinificate nelle antiche cantine sotto il castello. La barbera tradizionale viene affinata almeno 9 mesi in botti di rovere grandi, quella superiore almeno 24 mesi e l’ultima nata, LOLA, viene affinata in solo cemento e ne rappresenta un’interpretazione più moderna.

Sentieri Gastronomici

Anche per un’azienda storica come Torrazzo Nuvoli il lungo lockdown ha creato non pochi problemi, riducendo alquanto le molteplici attività con i turisti italiani e stranieri, tra visite e degustazioni. Per fortuna si è sviluppata un’interessante collaborazione con Sentieri gastronomici; giovane realtà che lavora sul territorio da pochissimi mesi, presentata i primi di luglio.
L’idea dei Sentieri Gastronomici nasce dal desiderio dello chef Diego Bongiovanni di valorizzare il territorio regionale a partire dalle produzioni agricole locali e di qualità, aziende a volte poco conosciute, ma che costituiscono il vero e proprio fulcro dell’economia agricola locale e l’origine di tutti gli ingredienti che lo chef utilizza nella sua cucina più autentica e tradizionale.

I tour

Gli ospiti saranno sempre accompagnati da una guida ecoturistica che, oltre a illustrare le bellezze naturalistiche e artistiche incontrate sul cammino, avrà anche il compito di sottolineare il forte legame fra territorio piemontese e gastronomia tradizionale. Ad esempio attraverso la descrizione del paesaggio agricolo, le modalità di utilizzo delle materie prime locali nella cucina tipica e la degustazione direttamente nelle aziende presenti lungo il percorso, di prodotti e vini autoctoni.

Itinerario

I ragazzi di Sentieri Gastronomici ci suggeriscono un bell’itinerario in e-bike, tra boschi, noccioleti e vigneti: San Damiano, Tour in e-bike.

«Partiremo dalla sede dell’Enoteca Regionale Colline Alfieri e pedaleremo verso l’Agriturismo Ca’ Colomba dove, immersi in un mare di vigneti aperti a 360°, faremo la nostra prima degustazione di vini autoctoni, prodotti dalla Cantina Franco Giacinto che da anni lavora e coltiva con passione vitigni su queste colline, dove la Barbera d’Asti DOCG, il Nebbiolo e l’Arneis la fanno da padroni. Ma sarà già tempo di riprendere la strada che per noi ripasserà dal paese per poi scalare la collina dal lato opposto, proseguendo tortuosa per un breve tratto che scala la prima altura e giunge fino alla cresta. Il sentiero prosegue poi fino alla piccola chiesa di San Luigi, situata nell’omonima borgata, dove l’occhio spazia sulla verdeggiante vallata sottostante, qui l’Azienda Agricola Ponte Ballerine vi farà degustare i suoi ottimi vini che verranno accompagnati dal miele e dalle nocciole. Ripartiremo, alla volta della prossima meta, respirando i profumi della stagione, che cambiano a ogni metro e sanno di foglie, di terra e di frutti fino a giungere al crocevia di tre aziende vinicole locali: Pianchè, Ferrero Ettore e Val Serra, che offriranno agli ospiti gli ottimi vini di produzione locale davanti a un panorama mozzafiato, che ci farà godere di una vista a 360° che si apre ai nostri occhi e che dal vicino paese raccolto nella vallata, giunge, nei giorni di sole, fino alla corona delle Alpi. Torneremo quindi al punto di partenza, l’Enoteca Regionale Colline Alfieri, dove vivremo una nuova splendida esperienza attraverso un’ottima degustazione di vini locali, dopo la quale riceveremo il meritato picnic finale!».

Cosa fare, cosa assaggiare, cosa comprare

Dove dormire/vini
Azienda Agricola di Franco Giacinto, Agriturismo Cà Colomba, 
Fraz. Valmolina, 60 San Damiano d’Asti.

Vini
Enoteca Regionale Colline Alfieri dell’Astigiano, 
piazza Libertà, 1 San Damiano d’Asti.

Pane, Grissini & Co
Panificio Canta, Frazione San Giulio 133, San Damiano d’Asti: specialità pane e grissini come una volta, ottimi salumi e salsiccia tel. 0141977281.

Dove mangiare a San Damiano d’Asti
Osteria Vineria Madama La Barbera (ottimo ristorante tipico)
, piazza Libertà, 1/L San Damiano d’Asti,
 tel. 0141971842.

Conti Nuvoli di Grinzane, strada Torrazzo 22
, San Damiano d’Asti (AT).
Visite in cantina alla Torre di Marcellengo e al giardino storico sono possibili su appuntamento al tel39 351 5302717.

Translate »