Tocco alla genovese: sugo e non solo!

Tocco alla genovese: sugo e non solo!

Tocco alla genovese: la ricetta tradizionale
Tocco alla genovese: la ricetta tradizionale
I pansotti

Il tocco alla genovese – ‘u tuccu nel dialetto ligure – è un sugo di carne tipico della Liguria che prende il nome dal fatto che si prepara con un unico pezzo di carne che in cottura insaporisce il pomodoro e che, una volta utilizzato per preparare il condimento, si gusta come secondo piatto.

Il tocco alla genovese ha bisogno di una preparazione abbastanza lunga ma la ricetta per prepararlo, come vedremo, è abbastanza semplice.

Per cucinarlo, solitamente, si utilizza un taglio di carne piuttosto magro, di manzo o di vitello.

Come gustare il saporitissimo tocco alla genovese? La tradizione indica i ravioli, con ripieno di carne o borragine, a seconda dei gusti.

Tocco alla genovese: come prepararlo a casa

Ingredienti

Per preparare il tocco alla genovese vi serviranno: 250 g di coscia di bovino o scamone, 300 g di salsa di pomodoro, 20 g di funghi secchi, 1 cipolla, 1 carota, 1 spicchio di aglio, 1 gambo di sedano, rosmarino, alloro, sale, olio extravergine di oliva, 1/2 bicchiere di vino rosso.

Procedimento

La prima cosa da fare nella ricetta del tocco alla genovese è il soffritto con cipolla, carota, sedano tritati, olio e aglio in cui poi andrà fatto rosolare il pezzo intero di carne, aggiungendo il vino rosso per sfumare. Quando tutti i liquidi saranno evaporati è il momento di aggiungere la salsa di pomodoro e – dopo averli ammollati in un po’ di acqua tiepida – i funghi. Quindi si aggiusta di sale e si prosegue la cottura a fuoco lento aggiungendo acqua o brodo se serve, l’alloro e un po’ di pepe. La cottura dovrà durare a lungo, almeno per tre ore, fino a quando la carne risulterà molto morbida.

Translate »