Tarassaco, un fiore per depurarsi

Tarassaco, un fiore per depurarsi

Sarà che la prova costume incombe, sarà che con la bella stagione si ha ancora più voglia di stare bene con il proprio corpo, fatto sta che in primavera si cerca di variare l’alimentazione per rimettersi in forma. Può diventare un’ottima idea, allora, quella di depurarsi con il tarassaco, un valido alleato che combatte con le sue proprietà disturbi a vari organi del nostro corpo.

Depurarsi con il tarassaco

Chiamato anche dente di leone, il tarassaco stimola gli organi emuntori (fegato, reni e pelle), cioè quelli che si occupano dello smaltimento delle tossine, favorendo l’eliminazione delle scorie. Particolarmente importante è l’azione sul fegato, grazie alle proprietà purificanti, antinfiammatorie e disintossicanti ed epatoprotettive: perc questo motivo depurarsi con il tarassaco è particolarmente indicato nei casi di insufficienza epatica, itterizia e calcoli. Un altro modo attraverso cui il tarassaco esercita le sue proprietà detox è attraverso l’azione lassativa che svolge stimolando le secrezioni dell’apparato gastro-intestinale. Depurarsi con il tarassaco è molto utile in vista dei vestiti leggeri che si indossano in primavera grazie alla proprietà diuretica che questa pianta esercita, regalando un aiuto concreto contro la ritenzione idrica. Flavonoidi e potassio stimolano poi la diuresi e favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Tra i tanti benefici del tarassaco, infine, anche quello di potenziare il sistema immunitario, e linfatico.

Il tarassaco in cucina

Per fare il pieno di tutte queste importanti proprietà e depurarsi con il tarassaco, la soluzione più semplice è bevendo una tisana o un decotto preparati con fiori, foglie e radice di questa pianta. Attenzione, però, il dente di leone ha grandi doti, ma non è miracoloso: bisogna associare al consumo di questa pianta una dieta sana e variegata e dell’attività fisica per trarne i risultati migliori. Decotti al tarassaco possono essere usati anche per preparare bagni e pediluvi che aiutano a riattivare la circolazione, soprattutto a chi d’estate soffre per gambe e piedi gonfi. Il tarassaco fresco, inoltre, può essere usato anche in tante ricette, come il carpaccio di piovra con tarassaco e crescione oppure i frutti di bosco in insalata con tarassaco e rucola: l’ideale per depurarsi senza rinunciare al gusto.

Translate »