Tajarin «leggeri» al tartufo bianco

Tajarin «leggeri» al tartufo bianco

CI01811.pdf

Per la ricetta dei tajarin «leggeri» al tartufo bianco, amalgamate in una ciotola le uova
e i tuorli, rompendoli con una forchetta. Versate la farina a pioggia su una spianatoia, create con le mani un avvallamento al centro e versatevi poco alla volta le uova e 2 cucchiai di olio, incorporandoli con la punta delle dita. Impastate finché non otterrete una palla liscia ed elastica; avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in un luogo fresco per 20 minuti.
Tirate la sfoglia sottile un mm e lunga circa 30 cm. Lasciate asciugare 10 minuti. Piegate la sfoglia su se stessa sul lato corto, ottenendo una sorta di panetto largo 4 cm. Tagliatelo con un coltello molto affilato in strisce di 2-3 mm di larghezza; in alternativa usate una trafila. Sciogliete il burro senza farlo imbiondire. Cuocete i tajarin in abbondante acqua salata, scolateli, conditeli con il burro e 5-6 g di lamelle di tartufo a testa.

Translate »