Strappatelle: strappiamo la pasta con i bambini

Strappatelle: strappiamo la pasta con i bambini

In questi giorni di emergenza Coronavirus e di isolamento forzato, coinvolgere i bambini nel cucinare insieme qualcosa può essere un buon modo per impiegare il tempo, ma anche per condividere una passione, e siate sicuri che questo atteggiamento prima o poi darà i suoi frutti! In men che non si dica vi ritroverete con piccoli chef per casa smaniosi di farvi assaggiare i loro manicaretti. Una ricetta perfetta per questi primi approcci, è la pasta fatta in casa come le strappatelle, a base di sola farina, acqua e sale, tre ingredienti semplicissimi e reperibili in ogni cucina! La parte divertente sarà farla “strappare” ai bambini per ricavarne tanti pezzi irregolari da cuocere e mangiare.

La pasta fresca, il miglior modo per iniziare

Se volete approcciare per la prima volta i vostri figli alla cucina cosa c’è di meglio che iniziare con la preparazione della pasta fresca? Nulla di più divertente che far mettere letteralmente le mani in pasta ai vostri bambini. Il poter manipolare è senza dubbio l’aspetto più coinvolgente per un piccolo cuoco in erba e in questo modo lo aiuterete a prendere confidenza con alcuni ingredienti, con le misurazioni e poi con la cottura. E poi scegliendo le farine meno elaborate, potrete anche iniziare a sensibilizzarlo sulla scelta degli ingredienti più sani.

Il condimento perfetto per le strappatelle

Il sugo più semplice da preparare con i bambini è senza dubbio il pesto, profumato, fresco e velocissimo da fare a patto che si accetti di utilizzare un mixer invece del mortaio. In questo modo anche i più piccoli saranno in grado di dare il loro contributo per la riuscita del piatto. Fate scegliere ai bambini le foglioline fresche di basilico, fategliele pulire e poi aiutateli a sistemare tutti gli ingredienti nel mixer: due minuti di azionamento del robot da cucina e tutto sarà pronto!

La ricetta delle strappatelle al pesto

Ingredienti

Per la pasta
400 g farina 00, 200 ml acqua, un pizzico di sale.

Per il pesto
30 foglie di basilico fresco, 40 g pecorino, 40 g parmigiano, 100 g pinoli, 1/2 spicchio di aglio, olio extravergine di oliva.

Procedimento

Su una tavola infarinata disponete la farina e poco alla volta aggiungete l’acqua e il sale. Impastate unendo tutta acqua, sino a che avrete ottenuto un panetto di pasta liscio e omogeneo. Avvolgetelo in un foglio di pellicola e lasciatelo in frigo a riposare per almeno 30 minuti. Nel frattempo fatevi aiutare dai bambini a preparare il pesto: lavate le foglie di basilico, asciugatele con un foglio di carta assorbente e poi mettetele nel mixer insieme allo spicchio di aglio, ai pinoli e a un poco di olio extravergine di oliva. Azionate il mixer sino a ottenere una crema. A questo punto unite i formaggi e un goccio di olio se fosse necessario. Mescolate bene e lasciate da parte. Prendete il panetto di pasta e fate strappare pezzetti di pasta ai bambini, che schiaccerete un po’ e lascerete su un piano infarinato. Nel frattempo portate a bollore l’acqua, salatela e poi cuocete la pasta strappata per 5 minuti. Scolatela e conditela con il pesto preparato precedentemente. Mescolate bene e, se occorre, aggiungete una spolverata di parmigiano. Le strappatelle al pesto sono pronte!

Translate »