Spaghetti alla pescatora povera: la ricetta di Procida | CucinoFacile.it

Spaghetti alla pescatora povera: la ricetta di Procida

Spaghetti alla pescatora povera: attenzione alla cottura delle alici!
Spaghetti alla pescatora povera: e se ho le alici sott’olio?
Spaghetti alla pescatora povera: aggiungete un po’ di mollica
Spaghetti alla pescatora povera: sì al prezzemolo
Spaghetti alla pescatora povera: il simbolo di Procida

Piccola perla nel Golfo di Napoli, l’isola di Procida sarà la Capitale della Cultura 2022. Per conoscerla meglio, siamo andati alla ricerca dei suoi profumi e dei suoi sapori e li abbiamo trovati riassunti in un piatto della sua cucina: gli spaghetti alla pescatora povera.
Povera perché gli ingredienti sono poveri: alici e peperoncini verdi, che non potevano mai mancare sulle tavole dei pescatori.

Aspettando di gustarlo sull’isola, potete cimentarvi nel cucinare questa ricetta a casa. Come? Seguendo la nostra ricetta passo passo, che trovate qui sotto; nella nostra gallery, le dritte per varianti sempre gustose.

Come fare gli spaghetti alla pescatora povera: la ricetta

Gli ingredienti

Per preparare gli spaghetti alla pescatora povera, vi occorrono: 500 g di spaghetti, 500 g di alici fresche, 300 g di peperoncini verdi, 1 spicchio d’aglio tritato, 1 peperoncino, 10 pomodorini datterini, 2 cucchiai di pecorino romano grattugiato, olio evo e sale qb.

Il procedimento

Per prima cosa, mondate i peperoncini verdi e tagliateli fini. Poi metteteli a soffriggere in una padella con un filo di olio evo. Nel mentre, pulite le alici, prelevando tutte le lische. Tagliate a tocchettini i pomodorini e metteteli a soffriggere in un’altra padella, insieme ad aglio, un filo d’olio evo e il peperoncino. Fateli cuocere a fuoco basso coperti per qualche minuto. Ora è il momento di aggiungere i peperoncini verdi. A questo punto, aggiungete le alici e proseguite in cottura per altri 5 minuti, aggiustate di sale. Nel mentre, fate lessare gli spaghetti. Scolateli al dente, tuffateli nella padella con il condimento, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, per ultimare il tutto. Serviteli, spolverizzandoli con una grattugiata di formaggio e buon appetito.

Scoprite nella gallery altri consigli e curiosità sugli spaghetti alla pescatora povera

Translate »