Se c’è la brina sulla scatola di surgelati?

Se c’è la brina sulla scatola di surgelati?

Negli ultimi anni, è aumentata l’attenzione nei confronti di un’alimentazione sempre più sana, bilanciata, selezionata e sicura dal punto di vista igienico sanitario. Quando si parla di surgelati, si è davvero in grado di scegliere i prodotti migliori? In passato si credeva che nulla potesse competere con le caratteristiche dei prodotti freschi, ma le moderne tecnologie e la catena del freddo consentono di consumare pasti salutari semplicemente affidandosi ai prodotti surgelati.

Oltre ad essere pratici, i frozen food sono un’ottima alternativa in quanto mantengono inalterate le proprietà organolettiche degli alimenti stessi. Bisogna ricordarsi, però, di trattare i prodotti surgelati con attenzione e assicurarsi che il supermercato faccia lo stesso. Quali sono quindi le linee guida per scegliere i prodotti giusti? Gourmet Italia, società del Gruppo Dr. Schär specializzata nella produzione di piatti pronti surgelati, evidenzia due aspetti fondamentali a cui prestare attenzione quando si acquista un prodotto surgelato.

Se c’è la brina, è ok

La brina presente sulla confezione non è nulla di allarmante. E’ dovuta ad una semplice variazione di temperatura da bassissima a una leggermente superiore che provoca una lieve sublimazione dei liquidi e la formazione di brina.

Se c’è il ghiaccio, non va bene

Se invece si nota del ghiaccio significa che c’è stata un’interruzione nella catena del freddo e quindi una potenziale proliferazione di microbi. In questo caso il prodotto non è più in condizioni ottimali.

Solo confezioni integre

Al momento dell’acquisto bisogna controllare anche la confezione, che deve essere integra e ben chiusa, non deve presentare tagli o strappi. Se la confezione è umida, o sembra essere stata bagnata, evitare l’acquisto.

Per ultimi nel carrello

I surgelati, per conservare le caratteristiche che li contraddistinguono, devono restare a una temperatura costante di – 18°. Per questo motivo vanno acquistati per ultimi e, se il tragitto verso casa è lungo o la stagione è calda, è utile riporli nelle borse frigo in modo da evitare l’innalzamento delle temperature durante il trasporto a casa. Una volta arrivati a casa, sistemarli immediatamente nel freezer e, se un prodotto è parzialmente scongelato, è meglio consumarlo nel giro di pochi giorni tenendolo in frigo.

 

SURGELATI CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

FREEZER: PERFETTO PER LA CROSTATA 

Translate »