Rotolo di tacchino al radicchio e ricotta

Rotolo di tacchino al radicchio e ricotta

Spezzettate il radicchio, tenendo da parte le foglie più belle. Mondate e affettate la cipolla; rosolatela dolcemente in una padella con 1/2 cucchiaio di burro per circa 3 minuti, finché non comincerà a dorarsi, quindi unite il radicchio e cuocete ancora per 3 minuti. Sfumate con una spruzzata di aceto, regolate di sale e lasciate insaporire per 1 minuto.
Asciugate bene la ricotta tamponandola con carta da cucina e mescolatela con il radicchio, gli albumi, 1/2 cucchiaio di farina (servirà a dare compattezza al ripieno, impedendo che si sbricioli al taglio) e le foglioline di un paio di rametti di timo.
Mondate la fesa di tacchino,eliminando le parti grasse e i tessuti connettivi; apritela a libro e battetela tra due fogli di carta da forno o di pellicola alimentare con un batticarne fino a ricavare una fetta rettangolare spessa meno di 1 cm. Potete anche acquistare la fesa di tacchino tagliata a fettine: stendetele, sormontandole leggermente, tra due fogli di carta da forno e battetele con il batticarne, finché non otterrete un’unica fetta rettangolare spessa meno di 1 cm.
Salate la carne, quindi spalmatevi il ripieno lasciando un paio di dita di margine su tre lati e circa 4 cm su uno dei lati lunghi. Arrotolate la fesa sul lato lungo con il bordo di due dita, quindi ricoprite il rotolo con le fettine di pancetta e legatelo con qualche giro di spago da cucina.
Adagiatelo in una teglia rivestita di carta da forno, salatelo, pepatelo e cuocetelo in forno statico a 200 °C per circa 35 minuti. Unite le foglie di radicchio tenute da parte con qualche ciuffo di cerfoglio e condite tutto con olio e sale. Servite il rotolo di tacchino con l’insalata di radicchio e cerfoglio.

Translate »