Ricotta di bufala, idee golose

Ricotta di bufala, idee golose

Non solo la mozzarella, anche la ricotta può essere di bufala. Il formaggio che si ricava dal siero del latte delle bufale ha un sapore dolce, abbastanza deciso e una consistenza grumosa. Dal 2010 quella campana è diventata DOP (Denominazione di Origine Protetta), per questo il suo territorio di produzione e confezionamento comprende una serie specifica di province della Campania, del Lazio, della Puglia e del Molise. La sua sapidità la rende un prodotto versatile in cucina, ideale per preparare dei primi piatti a base di pasta, come i ravioli ripieni di pomodoro e ricotta di bufala o le lasagnette alla ricotta di bufala, ma utilizzato anche nella realizzazione di antipasti, secondi e dessert.

Ricette con ricotta di bufala: fiori di zucca ripieni

Per quattro persone occorrono 16 fiori di zucca, 300 grammi di riccota di bufala, 25 grammi di olive taggiasche, 100 grammi di pomodori ciliegino, 50 grammi di parmigiano grattugiato, 10 grammi di miele, un rametto di timo, uno di basilico, un limone, una arancia, olio, sale e pepe. Per prima cosa lavare e mondare i fiori di zucca. Poi mettere in forno la ricotta a 150 gradi per circa mezz’ora, in modo da eliminare l’umidità. Dopodiché raccogliere in una ciotola la ricotta, 30 grammi di parmigiano, il basilico tritato, sale e pepe. Amalgamare il tutto, versare il contenuto in una sac à poche e riempire i fiori di zucca. Disporli in una pirofila e spolverare con il parmigiano. Prima di infornarli, in un’altra teglia tagliare i pomodori e condirli con miele, timo, la scorza dell’arancia e del limone e infornare per 30 minuti a 150 gradi. Una volta pronto il condimento, mettere in forno i fiori di zucca per cinque minuti a 170 gradi. Disporre i pomodori sul piatto e adagiarvi sopra i fiori di zucca. Usare le olive taggiasche come guarnizione.

Fagottini di bietola e ricotta di bufala

Questo piatto può essere un antipasto sostanzioso o un secondo leggero. Gli ingredienti sono: 200 grammi di bietola, 120 grammi di ricotta di bufala, 100 grammi di pan grattato, un uovo, uno spicchio d’aglio, sei pomodorini ciliegino, olio, sale, pepe nero e noce moscata. Munirsi anche di stampi monodose. In una padella versare l’olio, far soffriggere l’aglio e aggiungere la bietola. Una volta cotta, lasciare intiepidire. In una ciotola, sbattere l’uovo con il sale e il pepe, unire la bietola tagliata a striscioline, mescolare e lasciare riposare per dieci minuti, poi aggiungere anche la noce moscata. Nel frattempo ungere con l’olio gli stampi e spolverizzarli con il pangrattato. Disporre sul fondo un pomodoro, schiacciandolo leggermente e poi versare l’impasto, riempirlo con la ricotta di bufala e ricoprire con altro impasto. Spolverizzare il tutto con altro pangrattato e mettere in forno per dieci minuti a 180 gradi. Scaduto il tempo, prima di servirli, lasciare riposare i fagottini per altri dieci minuti.

Dolce finale, crostata al cacao

Una crostata farcita, per concludere in dolcezza. Per la pasta frolla servono 300 grammi di farina, tre tuorli, 140 di zucchero a velo, 150 grammi di burro, 50 grammi di cacao amaro, una bustina di lievito per dolci e una di vanillina. Per la farcitura, invece, 500 grammi di ricotta di bufala, la buccia di mezza arancia, un uovo, 70 grammi di zucchero e 80 grammi di gocce di cioccolato fondente. Si comincia setacciando la farina e mescolandola con il lievito e la vanillina. Aggiungere il burro fatto a pezzetti e mescolare, poi aggiungere i tuorli. Amalgamare bene il tutto e avvolgere l’impasto in una pellicola prima di metterlo a riposare in frigorifero per mezz’ora. In una ciotola mescolare la ricotta, lo zucchero, la buccia di arancia, l’uovo e le gocce di cioccolato. Stendere ¾ dell’impasto con il matterello e adagiarlo nella teglia rivestita di carta forno, bucherellarlo con una forchetta e versare la farcia. Con l’avanzo di frolla, guarnire la superficie con delle striscioline. Infornare per 40 minuti a 180 gradi. Una volta pronta, spolverare con lo zucchero a velo.

Translate »