Restyling in casa Cavit: la nuova veste della linea Bottega Vinai | CucinoFacile.it

Restyling in casa Cavit: la nuova veste della linea Bottega Vinai

Cambia la veste, ma il contenuto rimane quello di sempre, raffinato e di grandissima qualità. In casa Cavit, il consorzio nato nel 1950 che raggruppa 11 cantine sociali in provincia di Trento, si rinnovano le etichette di Bottega Vinai, la linea nata esclusivamente per la ristorazione e le enoteche, che offre un panorama ampio e completo dei vini della regione, tutti rigorosamente DOC. Tredici le referenze, tra vini autoctoni, come la Schiava, il Teroldego Rotariano e la Nosiola, e internazionali, come il Pinot Noir e lo Chardonnay, importato in Trentino dalla fine del 1800 dalle Cantine Ferrari come base per il loro Metodo Classico. Le nuove etichette hanno un aspetto accattivante, con colori moderni per uno stile classico ma rinnovato. Ricordano le insegne di vecchi bistrot e ogni referenza si associa a bottiglie diverse, per rafforzare ancora di più le già peculiari personalità di ogni vitigno.

La filosofia di Cavit

Cura maniacale nella selezione delle uve, raccolta manuale, rese basse: sono questi i capisaldi della filosofia di Cavit, che da sempre coniuga artigianalità e qualità. L’obiettivo degli enologi è ottenere la migliore espressione di ogni vitigno, attraverso un lavoro che mira a coniugare costantemente l’alta qualità dei vini e i volumi importanti prodotti, garantendo nel tempo caratteristiche distintive e standard organolettici uniformi per ogni vino.

I vini per l’estate

Tra tutte le referenze della linea Bottega Vinai, perfetti per queste serate calde d’estate troverete il Müller Thurgau Trentino DOC, un vino bianco leggermente aromatico ma molto piacevole. Al naso sprigiona note che ricordano il cedro e il bergamotto oltre ai fiori di sambuco e acacia. E’ perfetto come aperitivo accompagnato a finger food di pesce o di verdure. Insieme al Müller, lo Chardonnay, che viene coltivato in zone pedocollinari, dove l’escursione termica è forte tra la notte e il giorno e questa variazione di temperatura dona al vino una buona acidità. E’ un vino molto fresco, sapido, che in bocca rimanda alla frutta esotica. E’ più strutturato del Müller, grazie anche a un passaggio in barrique che gli dona un sentore di vaniglia e di tabacco. E’ l’accompagnamento perfetto per primi piatti di pesce, per un aperitivo di ostriche o per dare risalto a zuppe di pesce servite in riva al mare.

Translate »