Quando la pasta fredda sa di mare: ricette buonissime | CucinoFacile.it

Quando la pasta fredda sa di mare: ricette buonissime

La pasta fredda e il pesce sono due tra le cose che amiamo di più dell’estate. E ci piacciono ancora di più se mangiati insieme. Uniscono infatti freschezza, gusto e leggerezza in piatti che sanno di mare e sanno soddisfarci anche quando il termometro non perdona e ogni cosa sembra troppo calda per essere mangiata. Ecco allora idee e ricette per preparare buonissime paste fredde a base di pesce e non annoiarsi mai.

Pasta fredda ai gamberi

Partiamo dalle cose facili: la pasta e i gamberi sembrano nati per essere mangiati insieme. Sono perfetti per ricette esotiche con aggiunta di avocado a dadini, sfiziosi se serviti con una salsa rossa piccante e delicati con semplici pomodorini privati dei semi e conditi con olio extravergine d’oliva e sale. Alla base della buona riuscita del piatto, la scelta del pesce e la sua cottura. Se scegliete i gamberi rossi ad esempio, potrete semplicemente sgusciarli e servirli crudi, mentre per gli altri vi consigliamo di sbollentare le code per qualche secondo, lasciandole poi raffreddare prima di unirle alla pasta. Ma in ogni caso… non buttate le teste! Saranno infatti perfette per preparare un sugo dolcissimo o un fumetto per un risotto ai frutti di mare.

Pasta fredda al tonno

Questo abbinamento è il più frequente in assoluto e ci piace perché è semplicissimo da preparare e può salvarci anche quando non abbiamo fatto la spesa. Per non renderlo banale però, arricchiamolo con verdure grigliate, olive denocciolate, formaggio ridotto in cubetti e uova sode. Ma se ci piace osare potremo tentare anche strade più insolite come mango o ananas tagliati a cubetti e conditi con succo di limone, olio extravergine d’oliva e pepe.

Pasta fredda al salmone

Che sia fresco o affumicato, il salmone si presta molto ad essere servito con la pasta fredda. Per sperimentare qualcosa di diverso dal solito, vi consigliamo di marinare il salmone affumicato con olio, limone e pepe per una ventina di minuti prima di unirlo alla pasta. Per quanto riguarda il prodotto fresco invece, provate a scottarlo leggermente lasciandolo quasi crudo all’interno. Una volta raffreddato lo ridurrete in cubetti, aggiusterete di sale e pepe e servirete con la pasta condita a piacere con pomodorini e zucchine grigliate. Per provare qualcosa di ancora diverso, utilizzate il salmone al naturale che viene venduto in scatola proprio come il tonno.

Le nostre ricette

 

Translate »