Quali funghi si usano per le tagliatelle?

Quali funghi si usano per le tagliatelle?

Abbiamo impastato le tagliatelle seguendo la semplice ricetta tradizionale: 3 uova, 300 grammi di farina, un pizzico di sale e amore quanto basta. Le abbiamo tirate con il matterello in una sfoglia sottile che abbiamo arrotolato e tagliato con un coltello; proprio come faceva la nonna. E ora, quali funghi sapranno accompagnarsi alla perfezione con la nostra pasta fresca? Ecco le scelte più azzeccate per gustare una pasta con i funghi perfetta e non annoiarsi mai.

Porcini

Partiamo da un grande classico. I funghi porcini sono i più utilizzati per le tagliatelle grazie al loro profumo intenso, la piacevole consistenza dei gambi e del cappello e il gusto dolciastro, che rende i piatti particolarmente delicati. Per dare un twist in più ai primi a base di porcini, possiamo contare su semplici ingredienti come ciuffi di prezzemolo tritati, fagioli e noci.

Champignon

Condire le tagliatelle con gli champignon è un’idea semplice per creare un primo piatto che profuma di bosco grazie a un ingrediente facile da reperire e spesso meno costoso rispetto ad altre tipologie di funghi. Prepariamoli pulendoli e tagliandoli a fettine verticali sottili senza eliminare il gambo. Trifoliamoli in padella con aglio, olio extravergine d’oliva e peperoncino per circa venti minuti. Questo sarà il condimento delle nostre tagliatelle che scoleremo bene al dente e condiremo con gli champignon e una noce di burro.

Pioppini

Un altro ingrediente prezioso per le nostre tagliatelle sono i pioppini. Meno consueti di quelli trattati precedentemente, coccoleranno il palato di chi ama sapori semplici, intensi e istintivi. Per amplificare l’effetto rustico della ricetta, cucinateli in umido, magari insaporendo il sugo con della salsiccia sgranata.

Finferli

Le tagliatelle ai finferli sono celebri quasi quanto quelle ai porcini. Questi funghi, detti anche gallinacci, si sposano perfettamente ai primi piatti arricchendoli con il loro sapore deciso e la piacevole consistenza. Per un effetto ottimale è necessario sbollentarli prima di passarli in padella con burro e cipolla tritata. Nella ricetta qui sotto, tutti gli step e i procedimenti per preparare le tagliatelle ai finferli.

Translate »