Prugne e pesce, tre ricette da provare

Prugne e pesce, tre ricette da provare

Prugne e pesce, un abbinamento che potrebbe suonare come una nota stonata nello spartito delle buone ricette, un po’ come quello del pesce con il formaggio. I più scettici, invece, si dovranno ricredere perché questi due ingredienti, al contrario, vanno a braccetto. Il dolce delle prugne, in alcuni casi, esalta il gusto delicato del pesce, per esempio della spada o del salmone. In altri, invece, lo va a smussare, per esempio quando le si cucinano con il baccalà, come fanno in Umbria. Ecco qualche ricetta da provare per averne la dimostrazione.

Baccalà con prugne e uvetta

Il baccalà con le prugne e l’uvetta è un piatto tipico dell’Umbria, dove di solito lo si preparare per la vigilia di Natale. Ma è talmente buono e originale che vale la pena cucinarlo anche più di una volta all’anno. Gli ingredienti per quattro persone sono: 800 grammi di baccalà già ammollato, 400 grammi di polpa di pomodoro, una cipolla, otto prugne secche, 60 grammi di uva passa, un gambo di sedano, olio e sale. Tritare la cipolla, tagliare il sedano e farli soffriggere in padella con l’olio. Poi unire la polpa di pomodoro, cuocere finché non si sarà addensata e, a questo punto, unire il baccalà fatto a tocchetti, spelato e deliscato. Dopo una ventina di minuti di cottura a fuoco lento, aggiungere anche le prugne denocciolate e l’uvetta e lasciare sul fornello per altri cinque minuti.

Teglia di salmone e porri con prugne fresche

In questa ricetta le prugne sono fresche. Per prepararla occorrono, per quattro persone, 600 grammi di filetto di salmone, 400 grammi di prugne, due porri, sale, olio e un misto di sapori, come timo e maggiorana. Per prima cosa preriscaldare il forno a 200 gradi. Nel frattempo tagliare il porro a fette non troppo sottili e le prugne a spicchi, dopo averle private del nocciolo. Come ultima cosa ridurre i filetti di salmone in tranci. Ricoprire una teglia con della carta forno, spennellarla con dell’olio e disporre in modo equilibrato tutti gli ingredienti. Come ultima cosa cospargere il tutto con i sapori, prima di mettere in forno per 15 minuti a 180 gradi.

Spada alle prugne su tappeto di spinaci e radicchio

Lo spada è un pesce dal sapore delicato. In questa ricetta fa da ago della bilancia tra il dolce delle prugne e l’amaro dello spinacio e del radicchio. Procurarsi 700 grammi di cernia già sfilettata, 500 grammi di spinaci e 200 di radicchio rosso, una cipolla, 400 grammi di pelati, cinque prugne secche, uno spicchio d’aglio, un limone, olio, sale e pepe. Lavare e scottare le foglie di spinacio e radicchio. Soffriggere la cipolla in padella con l’olio, aggiungere le prugne denocciolate e poi i pelati tagliati a filetti. Dopo cinque minuti unire la cernia e cuocere per altri cinque minuti a fuoco medio con il coperchio. In un’altra padella far saltare le verdure con un soffritto di olio e aglio. Una volta cotte creare su un piatto un tappeto, adagiarvi il pesce e su questo versarvi il sugo di cottura.