Pizzoccheri con verza e bitto

Pizzoccheri con verza e bitto

Per preparare i pizzoccheri con verza e bitto portate a bollore una pentola d’acqua, salatela quindi tuffatevi la patata tagliata a fette. Dopo circa 5′ aggiungete i pizzoccheri, lasciateli cuocere per 6′, aggiungete le foglie di verza spezzettate e sbollentate, avendo cura di sceglierle fra quelle più tenere e centrali. Portate a termine la cottura per altri 5 minuti. Nel frattempo, mettete a friggere, in una padellina, le foglie di salvia con il burro. Preparate il bitto tagliato a fettine sottili. Scolate i pizzoccheri con le verdure, cospargeteli con il bitto, poi completate con il burro nocciola, ca-dissimo, la salvia fritta e una bella macinata di pepe. Il bitto è un formaggio valtellinese di non facile rep-ribilità, che si può eventualmente sostituire con la fontina o con altro formaggio fondente e piuttosto saporito. I pizzoccheri, anch’essi una specialità tipica della Valtellina, sono una sorta di tagliatelle, preparate mescolando farina bianca e farina di grano saraceno. Quest’ultima dà loro il caratteristico colore bruno.

Translate »