Pesto alcolico: il cocktail dell’estate sa di cocco. La ricetta | CucinoFacile.it

Pesto alcolico: il cocktail dell’estate sa di cocco. La ricetta

Amaro Ramazzotti: Rama Cedra
Punt e Mes: Punt e Mes Yes!
Sambuca: Sambuca Mule
Branca Menta: Mint Tonic
Caffè Borghetti: Black Russian
Vov: Bombardino

L’estate è stagione di mixology. Complici il clima caldo e le giornate i drink estivi si profumano di note fresche, come quelle del del basilico; preso in prestito dalla cucina. Un gusto che ben si sposa con un’altra tendenza rappresentata dall’impiego del cocco che asseconda le richieste di chi, dal drink, ricerca anche un po’ di carica energetica. «A stupire, quest’estate, anche gli spirits più utilizzati: a trionfare sono il rum e i distillati dai sentori sapidi, come gin e vodka, al sapore di mare. E se a qualcuno piace “mosso”, i sodati dagli aromi più disparati trovano spazio come interessanti accenti tra i twist on classic». A individuarli, il digital bartender Gabriele Stillitani (meglio noto su Instagram come @mint_drink), che con i suoi 50mila follower e l’esperienza nel suo locale La Dispensa di Lugano, ha sempre una panoramica completa sulla mixology internazionale. Oltre a individuare i cinque trend cocktail dell’estate 2020 ha ideato anche un drink dal tocco esotico e rinfrescante, esempio concreto di ciò che, quest’estate, noi tutti vogliamo bere.

Il ritorno del rum

Il distillato caraibico è alla base di molti cocktail che risultano freschissimi in estate. Un esempio, tra i più richiesti al bancone è il Daiquiri. Con la sua predisposizione ad andare d’accordo con i sapori e i frutti esotici, il rum si assicura il posto d’onore tra i trend estivi della mixology.

Distillati al “sapore di mare”

Uno dei trend più innovativi della stagione estiva è rappresentato da preparazioni alcoliche distillate con acqua marina. Sono numerosi i gin e la vodka che, sull’etichetta, svelano questo particolare ingrediente, capace di conferire ai cocktail una nota sapida così benvoluta dai palati contemporanei.

Il cocco

Le miscele dell’estate 2020 hanno il cocco come alleato dei distillati e anche come guarnizione. Quasi imprescindibile nelle preparazioni Tiki, il cocco è tra gli ingredienti più in voga della stagione in corso, insieme all’ananas. Non sarà certo un caso se il Piña Colada resta tra i cocktail più richiesti nella stagione calda.

Aromi mediterranei: il basilico

Il basilico rappresenta un trend nel trend perché, ancora una volta, le materie prime utilizzate in cucina trovano volentieri posto nel bicchiere. Questa pianta, con le sue foglie profumate e la punta di sapore che completa ogni preparazione, si impone con il suo aroma mediterraneo ed è protagonista in numerosi drink di tendenza come il Gin Basil Smash.

Le sode particolari

Le sode e le acque toniche si arricchiscono con abbinamenti inediti e flavor che regalano note intriganti alle miscele alcoliche servite al bancone. L’effervescenza zuccherina è una caratteristica dei drink dell’estate 2020, con tocchi spicy di jalapeño e zenzero, esotici e freschi come yuzu e kumquat, con sentori mediterranei di rosmarino e olive oppure di sale affumicato.

La ricetta del pesto alcolico

30 ml tequila
15 ml mezcal
30 ml lime
20 ml pesto home made di cocco e basilico

Procedimento

Per il pesto frullate o pestate insieme 5 foglie di basilico, un cucchiaio di sciroppo di cocco e uno di acqua.
Prendere uno shaker Cobler a 3 pezzi, iniziando a versare all’interno il succo di lime e il pesto. Dopo aver versato anche la parte alcolica, far amalgamare bene fra di loro gli ingredienti mescolandoli con un barspoon. Shakerare e filtrare in un tumbler basso pieno di ghiaccio, guarnire con cocco disidratato.

 

Translate »