Perché mangiare l'anguria col limone è un'ottima idea | CucinoFacile.it

Perché mangiare l’anguria col limone è un’ottima idea

Soufflè ghiacciato d’anguria
Gazpacio di anguria
Merluzzo fresco all’acqua di pomodoro e anguria
Insalata di tacchino e anguria
Finger food di anguria e seppie
Gelatina di anguria nei pomodori
Gelo di anguria con fichi e meringhe
Zuppetta di melone con granita di anguria
Tartare di pesca tra dischi di anguria
Sorbetto di anguria e pompelmo con ricciola

Quando in estate il caldo tramortisce, solo una cosa può venire in nostro soccorso e salvarci: una bella fetta di anguria.

Dolce e rinfrescante, questo frutto è un vero piacere da gustare per tutta la bella stagione. L’anguria è buonissima così com’è, ma vi assicuriamo che con una spruzzata di limone sarà come assaggiarla per la prima volta.

In particolare, in alcune zone del sud Italia, l’anguria – chiamata anche cocomero o melone d’acqua – viene servita con degli spicchi di limone da spremere direttamente sulla fetta o sui cubetti di frutta.

Non aspettate: ecco alcuni ottimi motivi per provare questo abbinamento.

1. È dissetante

L’anguria, con il suo 92% di acqua, è uno dei frutti più dissetanti che ci siano. Questo, unito alle sue proprietà antiossidanti, depurative e ai sali minerali che condivide con il limone, ci aiuta ancora meglio a combattere il calore estivo. Consumarla anche prima di andare a dormire aiuterebbe a stimolare la serotonina e fare sogni tranquilli. Attenti però a non esagerare o rischierete di alzarvi dal letto tutta la notte a causa del suo forte effetto diuretico.

2. Fa bene alla salute (e alla linea)

Mangiare anguria con limone accresce sicuramente le quantità di vitamina C, presente in entrambi i frutti.
Inoltre, una fetta di anguria da 300 g contiene circa 45 calorie, mentre 100 g di succo di limone solo 6 calorie: si tratta quindi di un’ottima accoppiata per le diete estive, da consumare preferibilmente a stomaco vuoto. La ridotta quantità di zuccheri e la grande quantità di acqua contenuta nell’anguria aiutano infatti a placare la fame.

3. È un afrodisiaco naturale

L’anguria è identificata anche come viagra naturale, per via di una sostanza contenuta al suo interno, in particolare nella parte bianca vicina alla buccia. Si tratta della citrullina, un aminoacido che viene convertito nel nostro organismo in arginina, un altro aminoacido che favorisce il miglioramento della circolazione e la vasodilatazione.

In seguito a questa scoperta, si è diffusa una fantomatica ricetta di viagra fatto in casa, che prevede anguria frullata con succo di limone. In realtà non è chiaro quanta anguria sia necessaria per ottenere gli effetti desiderati, poiché la quantità di citrullina contenuta in una fetta di anguria è minima. Ma tentar non nuoce!

4. Anguria con limone… deliziosa!

L’ultima ragione, la più importante: l’anguria col limone è buonissima. Alla fine del conti è tutta una questione di sapore.
La dolcezza dell’anguria e il gusto più acido del limone rendono questa coppia esplosiva. Una volta provata, non tornerete più indietro!