Peperoni cruschi e baccalà

Peperoni cruschi e baccalà

Piegate il trancio di baccalà in modo da lasciare la pelle all’esterno, avvolgetelo in una garza e legatelo con lo spago. Immergetelo in una pentola di acqua fredda, portate a bollore, quindi coprite con un coperchio e cuocete a fuoco basso per 8-10 minuti.
Scolate e aprite l’involto, spellate il pesce e dividete la polpa in falde, con le mani.
Tagliate a pezzi i peperoni, eliminate picciolo e semi, e friggeteli in abbondante olio di arachide ben caldo.
Spezzettate la pelle del baccalà e friggetela nello stesso olio usato per i peperoni. Friggetevi anche qualche foglia intera di prezzemolo per guarnire.
Frullate un ciuffo di prezzemolo con 40 g di olio extravergine e una presa di sale.
Servite il baccalà con i peperoni fritti, guarnite con la pelle e le foglie di prezzemolo e insaporite con l’olio verde al prezzemolo.

Translate »