Pavlova e frutta esotica | CucinoFacile.it

Pavlova e frutta esotica

Per la ricetta della pavlova e frutta esotica, accendete il forno a 150 °C.
Disegnate su un foglio di carta da forno un cerchio di 22-24 cm di diametro. Ripassate diverse volte la circonferenza in modo che, una volta voltato il foglio e posato su una teglia da forno, possiate vederla bene: servirà per dare la forma tonda alla meringa.
Raccogliete gli albumi in una ciotola e montateli a neve ferma. Appena sono ben sodi, cominciate a unire 1 cucchiaio di zucchero alla volta (225 g in tutto).
Aggiungete anche 1/2 cucchiaino di aceto bianco. Alla fine dovrete ottenere un composto di consistenza molto soda e bello lucido.
Distribuite la meringa all’interno del cerchio disegnato sulla carta da forno formando un disco spesso con il bordo più alto rispetto al centro: utilizzando un cucchiaio di metallo potete incavare un po’ il centro della meringa. Quando sarà pronta, dovrà accogliere panna montata in abbondanza.
Infornate la meringa, abbassate la temperatura a 140 °C e cuocete per 30 minuti. Alla fine spegnete e lasciate asciugare la meringa nel forno chiuso per tutta la notte. Potrebbero bastare anche solo 4 ore, ma è meglio prepararla la sera prima.
Completatela così: poco prima di servirla, montate la panna con le fruste elettriche aggiungendo poco zucchero alla volta: al massimo 50 g, ma anche di meno, secondo i gusti. Distribuite la panna montata sul disco di meringa con l’aiuto di una spatola.
Decorate infine con la frutta tagliata a spicchi sottili.
Da sapere: l’aceto aggiunto alla meringa serve a eliminare, una volta cotta, l’odore di uovo; si può sostituire con succo di limone, che donerà anche un colore più bianco. Decorate la meringa 30 minuti prima di servirla, così la consistenza rimane croccante e la panna conserva tutta la sua freschezza. Se volete invece portarvi avanti, completatela non più di 4 ore prima del consumo.

Translate »