Pasta alla vodka: la ricetta classica anni ’80

Pasta alla vodka: la ricetta classica anni ’80

Pasta alla vodka: la ricetta classica anni ’80
Pasta alla vodka: la ricetta classica anni ’80
Pasta alla vodka: la ricetta classica anni ’80

Se c’era un piatto cult, negli Eighties, una pasta capace di pacificare anche i fan degli Spandau Ballet e le groupie dei Duran Duran, di convogliare attorno allo stesso tavolo i fautori del Bravo e i discepoli del Ciao, erano loro: le sempiterne pennette alla vodka, create a Bologna (secondo leggenda) dall’allora chef del ristorante “Da Dante”, dove venivano fatte flambé al tavolo (al grido di less is bore!, ci piace immaginare).

Pannoso, pomodoroso, rigorosamente cotto al dente e mantecato in padella, questo formato di pasta corta era servito fumante in pirofile formato famiglia, con tanto formaggio e pochi fronzoli (eccezion fatta per l’immancabile foglia di basilico). Non si sa, di preciso, quando sia caduto in disuso, ma il progressivo patinarsi del mondo del cibo – pardon: del food – lo ha confinato in un dimenticatoio da cui i social, solo di di recente, complice una certa nostalgia per la decade del cubo di Rubik, lo hanno salvato:

sdoganato oltreoceano da celebrity del calibro di Jamie Oliver e Martha Stewart, su Instagram l’hashtag #penneallavodka ha sfondato il tetto degli 11.000 post, tra interpretazioni esotiche come i “Sunday Cheesy vodka rigatoni” e destinazioni d’uso creative (dalla farcia dei burrito al ripieno dei calzoni fino a un improbabile e peccaminoso gusto-pizza). 

Si preparano in pochi semplici passaggi, le pennette o mezze penne “alcoliche” che hanno conquistato gli States, con qualche ingrediente insostituibile – il distillato della tradizione russa, ovviamente, e la passata di pomodoro nostrana – ed altri a libera interpretazione (c’è chi soffrigge cipolle e sedano, ad esempio, e chi aggiunge peperoncino e pancetta)

Noi vi offriamo, nella gallery in alto, la ricetta basica di questo piatto che odora di un’epoca lontana, quando il cibo svolgeva ancora la sua funzione primaria – saziare più che sedurre – e il #foodporn era lungi dal nascere. Sempre viva gli anni ’80: a tutta panna!

LEGGI ANCHE

E in cucina tornano gli anni 80

LEGGI ANCHE

Pasta alla Valdostana: la ricetta facile e veloce

LEGGI ANCHE

Gli spaghetti «alla carrettiera» di Filippo La Mantia

LEGGI ANCHE

Pasta alla zozzona: la vera ricetta romana

LEGGI ANCHE

Come nasce il piatto di pasta perfetto

LEGGI ANCHE

17 nuove (eccezionali) ricette di pasta di chef di tutto il mondo

Translate »