Pasta alla norma: la ricetta originale è catanese o messinese? | CucinoFacile.it

Pasta alla norma: la ricetta originale è catanese o messinese?

La pasta alla norma è uno dei primi piatti più amati della cucina siciliana. Secondo la tradizione il suo nome deriva dall’opera lirica Norma, del compositore catanese Vincenzo Bellini (1831). A quanto pare fu il poeta Nino Martoglio, anch’egli catanese, ad assaggiarla e rimanere talmente colpito dalla sua bontà da esclamare “Chista è ‘na vera Norma”.

Come si evince da questa storia, la vera pasta alla Norma sarebbe quindi quella catanese, ma anche Messina rivendica la sua versione di questa ricetta così amata. Qual è la differenza? Scopriamola partendo dalla ricetta originale catanese.

Gli ingredienti della pasta alla norma originale catanese

Per preparare la ricetta originale della pasta alla Norma è necessario utilizzare gli ingredienti giusti. Sono pochi, semplici e caratteristici della tradizione mediterranea.

Per prima cosa, il sugo di pomodoro deve essere fatto con pomodori pelati. Si possono utilizzare anche dei pomodori pachino freschi, da sbollentare e passare nel passatutto. La salsa va cotta con lo spicchio d’aglio e mai con la cipolla.

Le melanzane devono essere rigorosamente quelle nere e lunghe (a Catania si chiamano turche), tagliate a listarelle e fritte nell’olio extravergine di oliva.

Niente parmigiano o pecorino, il formaggio è esclusivamente ricotta di pecora, salata e stagionata.

E il formato di pasta? Maccheroni, ovviamente. L’unica eccezione è la versione trapanese della Norma, che prevede l’utilizzo della busiata, un tradizionale formato di pasta fresca, lavorata con un ferretto detto, per l’appunto, buso. Se volete sperimentare, non osate mai con la pasta lunga, come gli spaghetti: sono accettati solo rigatoni o, al massimo, penne.

Differenza fra ricetta catanese e messinese

Catania contro Messina. Anche se la ricetta originale è rivendicata dai catanesi, la disputa resta accesa e riguarda uno degli ingredienti.
A Messina la pasta alla Norma si fa esclusivamente con un formaggio tipico della zona, ovvero la ricotta infornata. Rispetto alla ricotta salata, quella infornata ha un sapore più dolce e delicato, ma un profumo decisamente tostato.

Pasta alla Norma ricetta originale catanese

Passiamo allora alla ricetta originale catanese spiegata passo dopo passo.

Ingredienti

Melanzane 500 g
Pomodori Pelati 500 g
Rigatoni 300 g
Aglio
Ricotta salata
Olio extravergine di oliva
Basilico
Sale
Pepe

Procedimento

Tagliate le melanzane a listarelle, mettetele in uno scolapasta, ricoperte di sale, per circa 30 minuti. In questo modo eliminerete i liquidi in eccesso. Sciacquatele per evitare che siano eccessivamente sapide.
Riscaldate bene abbondante olio extravergine di oliva in una padella antiaderente e friggete le melanzane, poche alla volta. Scolatele e posizionatele sulla carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso.
Soffriggete lo spicchio d’aglio in una padella (potete utilizzare anche la stessa, cambiando l’olio), versate i pomodori pelati, salate e fate cuocere per 10-15 minuti.
Cuocete la pasta, scolatela e versatela nella padella col pomodoro. Aggiungete parte delle melanzane e mescolate.
Servite aggiungendo le restanti melanzane, le foglie di basilico e grattugiate la ricotta salata.