Olio extravergine d’oliva, perché è il miglior dressing per la tua insalata

Olio extravergine d’oliva, perché è il miglior dressing per la tua insalata

L’olio extravergine d’oliva è l’alimento principe della dieta mediterranea. Da sempre è considerato il condimento più sano. Ecco perché dovrebbe essere uno degli ingredienti più usati in cucina per condire a crudo primi, secondi e contorni. Ha un gusto fruttato ottimo per dare un sapore speciale persino alle insalate. Da solo, o insieme ad aceto o succo di limone, è il dressing ideale per insaporire senza necessità di usare altri tipi di condimenti, come salse, burro o yogurt. In più, è un vero e proprio integratore naturale. «Assicura grassi buoni, vitamine e antiossidanti che fanno bene alla salute e prevengono molte malattie. Da quelle cardiocircolatorie a quelle tumorali», spiega la nutrizionista Nicoletta Bocchino. Per ottenere il massimo dei suoi benefici l’ideale è scegliere quello spremuto a freddo. «È maggiormente ricco di proprietà nutrizionali e organolettiche», aggiunge l’esperta. Per preservale al meglio è necessario conservarlo sempre nella bottiglia di vetro di colore scuro chiusa ermeticamente e tenuta in luoghi freschi. «Il calore può causare l’ossidazione e, quindi, irrancidimento del prodotto», suggerisce la nutrizionista Bocchino. Un altro suggerimento è fare attenzione alle quantità che si consumano. «Per beneficiare di tutte le sue virtù meglio limitarsi a 2-3 cucchiai al giorno. L’olio extravergine d’oliva ha un elevato apporto calorico: un cucchiaio contiene circa 90 calorie», avverte l’esperta.

Mantiene sani cuore e arterie

L’olio extravergine d’oliva aiuta a ridurre il rischio di andare incontro a malattie cardiovascolari. «È ricco di preziosi antiossidanti, tra cui i polifenoli che aiutano a ridurre l’accumulo di trigliceridi e di colesterolo cattivo nel sangue, responsabile di infarto e ictus. Favoriscono inoltre i livelli di quello “buono”», spiega l’esperta. Contiene poi tanti grassi “benefici” per la salute di cuore e arterie. «Assicura buone quantità di Omega 3 e Omega 6, che hanno azione antinfiammatoria. Regolano la pressione arteriosa e favoriscono il buon funzionamento della circolazione», dice la nutrizionista Bocchino.

Protegge il cervello

Gli acidi grassi essenziali di cui è particolarmente ricco l’olio extravergine d’oliva fanno bene anche al cervello. «Agiscono come delle vere e proprie sostanze “antiruggine” sui neuroni, le cellule cerebrali. Ne prevengono la degenerazione e ne favoriscono le funzioni cognitive», spiega l’esperta.

Combatte l’invecchiamento

L’olio extravergine d’oliva è un ottimo antiage. «Apporta una gran varietà di antiossidanti che bloccano l’azione dannosa dei radicali liberi, responsabile dell’invecchiamento dei tessuti. È ricco, in particolare, di vitamina E e polifenoli. Queste sostanze hanno una vera e propria azione protettiva sull’organismo», conclude l’esperta.

Translate »