Oca arrosto con le mele | CucinoFacile.it

Oca arrosto con le mele

Per la ricetta dell’oca arrosto con le mele, tagliate l’oca a pezzi (o fatela tagliare al vostro macellaio), conservando il fegato a parte.
Fate sciogliere il burro con l’olio in una casseruola di grandi dimensioni. Aggiungete i pezzi di oca, salate, pepate e coprite con il coperchio.
Riducete la fiamma e cuocete l’oca a fuoco lento per circa 2 ore, seguendo la cottura con molta attenzione (bagnate con un goccio di acqua o di brodo, se serve).
Affettate finemente le mele e irroratele con il succo dei 2 limoni.
Trasferite l’oca, quando sarà quasi cotta, su una gratella lasciandone scolare il grasso, poi tenetela in caldo.
Liberate la casseruola da tutto il grasso della cottura, rimettetela sul fuoco, accomodatevi le mele con il succo di limone, salatele, pepatele e rosolatele delicatamente, profumando con un pezzetto di cannella e 1 chiodo di garofano. Quando gli zuccheri della mela cominceranno a caramellarsi, unite nuovamente l’oca e il fegato.
Coprite e cuocete sulla fiamma al minimo ancora per 20-30 minuti.
Frullate in salsa una parte delle mele e il fegato.
Servite l’oca con la salsa e il resto delle mele.
Da sapere Il grasso dell’oca è ottimo per cotture particolarmente saporite. Conservatelo così: filtratelo attraverso un colino foderato di garza o di carta da cucina, raccoglietelo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica e tenetelo in frigorifero per non più di 10 giorni. Provatelo, per esempio, per rosolare cubetti di pane raffermo, da aggiungere a insalate di verdure invernali con frutta secca o in vellutate e minestre.

Translate »