Namelaka: la crema giapponese al cioccolato bianco | CucinoFacile.it

Namelaka: la crema giapponese al cioccolato bianco

Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco
Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco
Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco
Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco
Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco
Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco
Namelaka: come utilizzare la crema giapponese al cioccolato bianco

Il suo nome in giapponese vuol dire “vellutato” e “super cremoso”. La namelaka infatti è una crema a base di cioccolato bianco soffice come una mousse e golosa come una ganache, inventata da un pasticcere del Sol Levante.

Non una vera crema

La consistenza di questa crema è davvero unica.
Non si può paragonarla a quella di nessun altra preparazione dolce, bisogna solamente provarla per capire che si scioglie in bocca.
A differenza di quanto si possa immaginare, ha un gusto delicato e non troppo stucchevole pur essendo a base di cioccolato bianco.
Ma cos’è e come si prepara la namelaka? Si tratta di una crema senza uova e senza farina, perfetta per arricchire tante torte, mignon, pasticcini e frolle e anche per essere mangiata da sola al cucchiaio.

namelaka crema giapponese

La ricetta della namelaka

Sciogliete a bagnomaria o nel microonde 340 g di cioccolato bianco di ottima qualità.
Ammorbidite 4 g di fogli di colla di pesce immergendoli in acqua fredda per qualche minuto.
Scaldate 200 ml di latte con 10 g di glucosio o di miele e sciogliete all’interno la colla di pesce dopo averla strizzata.
Versate poco alla volta il composto tiepido sul cioccolato fuso sempre mescolando.
Man mano che il latte viene assorbito la consistenza diventa dura.
Frullate tutto per circa un minuto con un frullatore ad immersione e poi coprite la crema con una pellicola trasparente a contatto e lasciatela raffreddare in frigorifero per 10 ore.

Versione al cioccolato fondente

Seppure la ricetta originale preveda il cioccolato bianco, potete provare anche la versione con il cioccolato fondente.
Al posto di 340 g utilizzerete 250 g di cioccolato fondente e 5 g di gelatina invece che 4.
Stessa cosa vale per il cioccolato al latte, anche se non ve lo consigliamo perché risulta troppo dolce.

Qualche consiglio in più

– Il cioccolato bianco deve essere di ottima qualità altrimenti non riuscirete a scioglierlo bene.
Tagliate il cioccolato a pezzi piccoli o grattugiatelo prima di scioglierlo così resterà per meno tempo a contatto con il calore.
Il latte va versato sul cioccolato fuso poco alla volta. Iniziate con un terzo della quantità e mescolate bene, poi ancora una parte mescolando bene e infine quello che resta. Solo in questo modo gli ingredienti si amalgameranno perfettamente.
– La namelaka deve riposare per almeno 10 ore per raggiungere la consistenza perfetta. Non può essere utilizzata subito.