Liquore ai fichi, ci avevate pensato?

Liquore ai fichi, ci avevate pensato?

Il liquore di fichi e altre idee
Il liquore di fichi e altre idee
Il liquore di fichi e altre idee
Il liquore di fichi e altre idee
Il liquore di fichi e altre idee

Con le noci si fa il nocino, con il limone il limoncello… e con i fichi? Come possiamo chiamare un liquore ai fichi?
Intanto che ci pensate vediamo insieme come si prepara.

Solo fichi freschi maturi e sodi

Per preparare questo liquore è importante scegliere i fichi giusti.
Devo essere maturi, ma non troppo, e morbidi, ma non molli.
Quanto alla varietà e al colore potete fare a modo vostro, l’importante è che abbiano una bella consistenza.

Buccia: si o no?

La buccia va eliminata, a meno che non si tratti di fichi che arrivano da una produzione biologica o dall’orto di casa.
Certamente tenendo la buccia non rischiamo di far aprire i fichi nell’alcool soprattutto se non sono abbastanza compatti, ma tenerla o meno non cambia molto il risultato finale.

La ricetta del liquore ai fichi

Ingredienti

500 g di fichi freschi
400 g di zucchero di canna
500 ml di alcool per liquori
500 ml di acqua
una stecca di cannella (facoltativa)

Procedimento

Per prima cosa lavate bene i fichi e asciugateli con della carta da cucina.
Sbucciateli senza romperli e poi metteteli insieme alla stecca di cannella in un grande contenitore di vetro con il tappo e copriteli con l’alcool.
Lasciateli in ammollo in un luogo fresco per circa due settimane scuotendo ogni tanto il barattolo.
Trascorso questo tempo filtrate tutto.
A parte preparate uno sciroppo sciogliendo lo zucchero nell’acqua bollente e lasciatelo raffreddare.
Mescolate i due liquidi, filtrateli e versateli in una bottiglia da 1 litro.

Abbinamenti interessanti

Potete servire il liquore ai fichi a fine pasto perchè è dolce, delicato e digestivo.
Deve essere freddo e quindi vi suggeriamo di tenerlo sempre in freezer.
Sta molto bene con il cioccolato fondente quindi magari con una torta o un gelato e anche con la frutta secca quindi potete servirlo in accompagnamento ad una crostata rustica o a un croccante.
Provatelo anche nella bagna di un tiramisù o di una torta di pan di Spagna che poi potete farcire con crema al mascarpone e fichi caramellati.

Se l’idea di questo liquore vi è piaciuta, sfogliate la nostra gallery per scoprire qualcosa in più

Translate »