Le cortecce si mangiano!

Le cortecce si mangiano!

Cortecce, perché si chiamano così?
Come fare le cortecce in casa: gli ingredienti
Come fare le cortecce in casa: il procedimento
Come condire le cortecce?

Italia, patria della pasta. Tra i più grandi consumatori al mondo di questo ingrediente, siamo maestri nel cucinarla in mille ricette, ma anche nel farla fresca in casa, tanto che ogni regione ha più di un tipo di pasta tradizionale, con una sua storia e un suo modo di essere degustata.

Per esempio, avete mai sentito parlare delle cortecce? Sono un tipo di pasta fresca originaria del salernitano, dalla forma allungata e anche un po’ buffa.

Nella nostra gallery, scoprirete come fare le cortecce in casa, mentre qui di seguito vi proponiamo alcune ricette per gustarle al meglio. Buon appetito!

Le ricette: cortecce con funghi porcini e salsiccia

Procuratevi gli ingredienti per un piatto tipicamente autunnale: oltre alle cortecce vi servono, 2 salsicce senza pelle, 300 g di funghi porcini, un bicchiere di vino bianco, olio e sale. Fate scaldare l’olio, quindi aggiungetevi la salsiccia sbriciolata e fatela insaporire per bene. Tagliate i funghi a tocchetti e aggiungeteli alla salsiccia, sfumate con il vino e lasciate rosolare. Nel mentre, fate lessare le cortecce in acqua bollente salata. Una volta cotte, aggiungetele in padella e fate cuocere il tutto insieme per qualche minuto.

Le ricette: cortecce alla carrettiera

Questo piatto unisce i sapori della terra a quelli del mare, in un connubio davvero delizioso. Procuratevi 500 g di cortecce, 150 g di funghi porcini, 200 g di pancetta, 2 scatolette di tonno, salsa di pomodoro, aglio e olio. Preparate un soffritto con aglio e olio, quindi aggiungete i funghi porcini, tagliati a tocchetti. Dopo aver cotto i funghi, aggiungete la pancetta tagliata a dadini e il tonno. Amalgamate il tutto con un paio di cucchiai di salsa di pomodoro. Una volta lessate le cortecce, versatele in padella e fate insaporire il tutto.

Le ricette: le cortecce con le vongole al profumo di limone

Una tipica ricetta di mare, che profuma proprio di costiera. Procuratevi: 400 g di cortecce, 1 kg di vongole, 1 limone grande (non trattato), 2 spicchi d’aglio, olio evo, sale e pepe. Per prima cosa, mettete a bagno le vongole per farle spurgare. Poi, lavatele sotto l’acqua corrente per fare in modo che non vi resti sabbia all’interno e cuocetele in padella per farle aprire. Sgusciatele, lasciandone qualcuna integra per aggiungerla al piatto come decorazione. Ripassatele in padella con un soffritto d’aglio e olio evo. Nel mentre, cuocete la pasta e grattugiate la buccia del limone. Scolate la pasta, unitela alle vongole, con un po’ d’acqua di cottura e il succo del limone. Fate sfumare bene, poi servite decorando con qualche vongola con il guscio e una spolverata di prezzemolo fresco.

Translate »