La ricetta di agosto: Spritz (analcolico) con ananas, coriandolo e peperoncino

La ricetta di agosto: Spritz (analcolico) con ananas, coriandolo e peperoncino

Spritz con ananas e coriandolo: la ricetta da fare ad agosto
Spritz con ananas e coriandolo: la ricetta da fare ad agosto

Si suggerisce sempre di consumarne tanta, di frutta, d’estate. E le cause sono ben note: aiuta l’idratazione corporea – reintegrando fibre, vitamine e sali minerali -, è rinfrescante e facilmente digeribile e ci consegna energia pronta all’uso, riparandoci da colpi di calore, dal rischio di disidratazione e dal senso di spossatezza.

Ma fra i frutti più consigliati ce n’è uno, esotico e reperibile tutto l’anno, che possiede virtù valide per ogni stagione, ben oltre quella ferragostana: è l’ananas, investito dal falso mito dell’alimento “brucia i grassi” – contenendo enzimi utili a scomporre le proteine degli alimenti, insufficienti però a smaltire le calorie (semmai solo a “snellire” il processo digestivo) – come di un motivato apprezzamento.

LEGGI ANCHE

Ananas: non brucia i grassi, ma ha altri effetti benefici

Perché è un frutto costituito prevalentemente da acqua (per il 90% circa), ha pochissime calorie (40 per 100 g di prodotto) ed è un baule di vitamine (del gruppo A, B, C, con qualche traccia di E e K), di minerali (come calcio, potassio, fosforo, ferro e magnesio) e di acidi organici (acido citrico e malico).

Perché possiede qualità antinfiammatorie e aiuta la circolazione sanguigna e linfatica, oltre a contrastare la cellulite e il senso di gonfiore, e ad alleviare la fame. Perché persino nei prodotti non edibili (come quelli di bellezza) garantisce benefici, dal rafforzamento delle unghie alla nutrizione dei capelli e della pelle.

E, non da ultimo, perché è versatile in cucina: nei dessert come nei piatti salati (dall’insalata di gamberi al riso coi pinoli) e nelle macedonie al pari dei sorbetti o dei carpacci di frutta, l’ananas – la cui produzione annuale supera i 5 milioni di tonnellate nel mondo – è un ingrediente felice e di facile lavorazione.

LEGGI ANCHE

5 insalate di frutta (facili e veloci) per l’estate

Non fa eccezione il mondo dei cocktail, che non si ferma alla Pina Colada o al Sex on the beach ma prevede l’ananas in bibite esotiche come il Mai Tai e Blue Hawaiian o nell’italianissima versione giallo-pineapple del long drink più popolare del Triveneto, lo spritz.

A ideare questa variante analcolica del bicchiere a base di prosecco, bitter e seltz è una presentatrice e autrice con la passione per la buona tavola – Francesca Romana Barberini di Cuochi e Dintorni su Alice TV – che tra i frutti dell’orto è cresciuta:

«Sono nata nelle campagne attorno a Roma, tra pescheti e serre di fragole in cui, da bambina, mi recavo a fare colazione o merenda. La frutta fresca è molto più di una madeleine proustiana, per me, è una filosofia di vita e di lavoro (Francesca è produttrice di olio di oliva nell’azienda agricola di famiglia, ndr).

LEGGI ANCHE

5 ricette di minestroni freddi per sopravvivere (con eleganza) al caldo

Quando hai cominciato a cucinare?
«Intorno a 11 anni: facevo crostate, paste, sughi. A insegnarmi le tecniche base è stata mia madre. Poi, dopo l’università, è iniziata la mia avventura televisiva. E con Sereno Variabile e Gambero Rosso ho incontrato gli chef migliori, dal Massimo Bottura prima maniera al Carlo Cracco degli esordi»

Chi ha segnato di più il tuo percorso?
«Igles Corelli, che chiamo “il mio maestro di felicità”. Ma anche Alfonso Iaccarino e Maurizio Santin, detto “il cuoco nero”. Sono ambasciatori del Made in Italy nel mondo»

Quando hai creato questa ricetta?
«Per la pubblicazione del mio ultimo libro, “Giusto con gusto”, sui colori del benessere – il giallo, l’arancio, il rosso, il verde e il viola – con la stagionalità come filo conduttore»

L’ananas: fresco o in scatola?
«Fresco purché acquistato al giusto punto di maturazione, cioè pronto da consumare: con la buccia di un bel colore aranciato e un profumo intenso, ma mai troppo pungente»

Serve uno shaker?
«No, è sufficiente un frullatore, meglio persino dell’estrattore per evitare gli eccessi di scarto. E se risulta troppo polposo, il drink, basta allungarlo con un po’ d’acqua minerale»

A quale cibo abbineresti questo cocktail?
«A del finger food di piccole dimensioni, oppure a dell’ottima focaccia, per un aperitivo estivo con gusto».

Cliccate nella gallery in alto per scoprire come preparare a casa questa fresca idea da ombrellone, lo Spritz con ananas, coriandolo e peperoncino da fare ad agosto e «sperimentare anche in versione alcolica, con un po’ di prosecco al posto dell’acqua (ma occhio ai vini troppo dolci!)».

Translate »