La ricetta delle genovesi, un dolce tipico della… Sicilia!

La ricetta delle genovesi, un dolce tipico della… Sicilia!

Le Genovesi dolci, ricetta tipica siciliana
Si inizia dalla pasta frolla
La crema pasticciera per la farcitura
La cottura è in forno, a 220° per circa 10 minuti
La variante con ricotta dolce, cioccolato e zuccata

Le genovesi dolci sono una ricetta tipica della tradizione siciliana, del borgo di Erice a voler esser precisi, a base di pasta frolla, crema pasticciera e una spolverata di zucchero a velo.

Il nome – non proprio siculo a dire il vero – di questa prelibatezza, deriva probabilmente dalla sua forma che ricorda il berretto dei marinai genovesi che tra il 1300 e il 1500 sostavano nei porti della Sicilia. Un’altra ipotesi, decisamente più romantica, fa derivare le genovesi dall’amore tra una ragazza ericina e un giovane ragazzo ligure: la fanciulla diede il nome al dolce che stava preparando in onore del suo amato.

A parte il nome, quello che fa delle genovesi un dolce davvero eccezionale sono la ricchezza della sua farcitura con la crema pasticciera e la bontà della frolla che la racchiude. Ci sono poi alcune varianti di questa ricetta: tra le più interessanti c’è quella con la ricotta dolce, le gocce di cioccolato e la zuccata, la zucca candita tipica siciliana.

A Erice e in molti paesi della provincia di Trapani, le genovesi sostituiscono a colazione addirittura le classiche brioches siciliane come accompagnamento alla granita.

La ricetta delle genovesi

Ingredienti per la frolla

350 g di farina di grano duro
350 g di farina di 00
250 g di burro
5 tuorli di uovo

Ingredienti per la crema pasticciera

250 g di zucchero
la buccia di un limone grattugiata
3 tuorli di uovo
60 g di amido di mais
750 ml di latte

Procedimento

Iniziate la preparazione di questo dolce tipico della tradizione siciliana dalla pasta frolla: in un recipiente abbastanza capiente mescolate le due farine e aggiungete lo zucchero e il burro tagliato a pezzettini. Amalgamate bene il composto e solo quando sarà omogeneo inserite i tuorli di uovo (sempre uno alla volta) e un po’ di acqua.

Lavorate quindi la pasta frolla su una superficie piana e formate una palla, avvolgetela con della pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno un’ora.

Mentre la pasta frolla è al fresco iniziate la preparazione della crema pasticciera per la farcitura delle genovesi. Fate sciogliere in un po’ di latte l’amido di mais e, in un recipiente a parte, mescolate bene lo zucchero con i tuorli di uovo. Aggiungete quindi al composto di uova e zucchero il latte con l’amido e quello rimasto e mescolate bene con l’aiuto di una frusta da cucina.

Mettete quindi il composto a cuocere in una pentola a fuoco basso per circa un quarto d’ora, fino a farlo diventare molto denso (quasi come un budino) e aggiungete la buccia del limone grattugiata. Versate tutto il contenuto in un recipiente, copritelo con la pellicola e lasciatelo raffreddare.

Prendete la pasta frolla dal frigo e stendetela con l’aiuto di un matterello. Fate dei rettangoli di pasta di circa 12×8 cm e mettete due cucchiai di crema pasticciera su una delle due metà, quindi ripiegate la pasta su se stessa. Con l’aiuto di una formina rotonda tagliate a cerchio la pasta e mettete le genovesi su una teglia con della carta forno.

Cuocete nel forno a 220° per circa 10/12 minuti, fino a quando non sono ben dorate in superficie. Spolverate con lo zucchero a velo e mangiatele calde, quasi bollenti, come vuole la tradizione.

Translate »