La ricetta della crema chantilly

La ricetta della crema chantilly

La ricetta della crema chantilly debuttò nel 1660 per chiudere in dolcezza un banchetto offerto da Nicolas Fouquet, sovrintendente alle finanze durante il regno di Luigi XIV. Per quell’occasione il suo cuoco François Vatel escogitò un dessert, semplice e geniale: montò la panna fresca con lo zucchero in una crema ariosa e leggerissima, dal sapore delizioso… voilà la chantilly! Fu un successo tale, degno sigillo del magnifico festino, che il re, geloso del potente anfitrione, lo mise agli arresti, mentre Vatel passò al servizio del principe Condé, al castello di Chantilly, che diede il nome alla crema. Semplicemente zuccherata o aromatizzata, la panna montata serve per farcire torte soffici, pasticcini e meringhe. Non solo dolce, la chantilly è anche una salsa salata a base di maionese e panna montata (da aggiungere solo poco prima di servire, poiché tende a separarsi). È ottima con gli asparagi, tiepidi oppure caldi. A volte viene chiamata chantilly la mousseline, preparata con salsa olandese e panna montata, per pesci lessati, asparagi, cardi o altre verdure bollite

La ricetta della crema chantilly

Ingredienti della crema chantilly

500 ml panna fresca – 100 g zucchero a velo – una bacca di vaniglia

Come fare la crema chantilly

Versare la panna fredda in un contenitore precedentemente raffreddato, aggiungete i semi della vaniglia fresca e iniziate a montare con le fruste elettriche. Quando è semi montata, aggiungete lo zucchero a velo setacciato e continuate a montare finché non sarà pronta.

Non confondete crema chantilly e crema diplomatica

Molti preparano la crema chantilly con panna montata e crema pasticciera, ma è un errore. Questa infatti è la famosa crema diplomatica, da arricchire anche per alcune preparazioni con liquori profumati come il Maraschino.

Le nostre ricette con la crema chantilly

Translate »