La musica al tramonto conquista le saline di Marsala | CucinoFacile.it

La musica al tramonto conquista le saline di Marsala

Il sole scende, il sipario si alza. E la magia ha finalmente inizio. Tutto è pronto in quel di Marsala per l’edizione 2020 della rassegna estiva ‘a Scurata… cunti e canti al calar del sole, l’evento in memoria dell’attore e regista Enrico Russo che per il terzo anno porterà la musica e l’arte direttamente in riva al mare, con le celeberrime saline della città siciliana a fare da sfondo ai concerti e alle rappresentazioni teatrali in programma. Undici gli appuntamenti che segneranno il calendario di questa strana estate 2020, a partire dal concerto che il 30 luglio vedrà al pianoforte la musicista di origini trapanesi Sinforosa Petralia: un’occasione che permetterà anche di festeggiare i 140 anni delle Cantine Pellegrino, la storica casa vinicola main partner della manifestazione.

Teatro e musica ai tempi del coronavirus

La produzione e l’organizzazione della Scurata è a cura del MAC, il Movimento Artistico Culturale Città di Marsala che dopo 3 anni di intenso lavoro si è ufficialmente costituito lo scorso 28 maggio, nonostante le numerose difficoltà legate alla pandemia. Lo scopo di questo nuovo ente è e sarà quello di unire gli sforzi per promuovere la cultura locale, con un’attenzione particolare al settore dello spettacolo dal vivo, colpito alle sue fondamenta in questo 2020 dall’emergenza sanitaria. Così il programma degli eventi della Scurata diventa una preziosa chance di rivincita e di rinascita. Oltre al concerto inaugurale per pianoforte, dunque, troviamo in calendario anche La sera dei miracoli, il 4 agosto, omaggio a Lucio Dalla voluto dall’Associazione Carpe Diem, con la direzione musicale di Fabio Gandolfo. Ma anche la prima assoluta di Sciara, prima c’agghiorna, il testo teatrale tratto dal romanzo storico di Franco Blandi, che riporta la ricostruzione delle vicende familiari di Francesca Serio, madre del sindacalista Salvatore Carnevale barbaramente ucciso dalla mafia il 16 maggio 1955. L’elenco completo degli appuntamenti, insieme con il link per acquistare online i biglietti, è disponibile sulla pagina Facebook ufficiale del MAC.

Foto Tullio Puglia.

Un anniversario all’insegna del vino siciliano

La salina che sarà trasformata in palcoscenico per gli spettacoli della rassegna prenderà il nome di Teatro a mare Albarìa Pellegrino, in omaggio all’ultimo – ed elegante – rosato nato in casa Cantine Pellegrino. L’edizione 2020 della Scurata, d’altronde, celebrerà anche la storia e i successi di questa grande azienda vinicola siciliana, fondata proprio a Marsala nel 1880 da Paolo Pellegrino, notaio di mestiere, viticultore per passione. Sei generazioni e 140 anni dopo, Cantine Pellegrino può vantare una produzione annuale di oltre 5 milioni di bottiglie, esportate in tutto il mondo per portare alta, altissima la bandiera della Sicilia sulle tavole internazionali. Un obiettivo che – come sottolinea l’azienda stessa – si coniuga con una sempre maggiore attenzione per il territorio, tanto sul fronte della ricerca e della sostenibilità quanto su quello enoturistico e culturale.

Translate »