La frutta secca sulla tavola di Natale: dall’antipasto al dolce

La frutta secca sulla tavola di Natale: dall’antipasto al dolce

Dall’antipasto al dolce: ecco la frutta secca a Natale

Noci, nocciole, mandorle, fichi, albicocche e datteri sono da sempre il simbolo delle feste natalizie; non possono mai mancare sulla tavola. Insomma, insieme a mandarini, pandori e panettoni sono gli immancabili di questo periodo, di solito serviti a fine pasto. La frutta secca, però, è anche un ottimo ingrediente da utilizzare per comporre le ricette di un menu delle feste completo, dall’antipasto al dolce. Prendete appunti!

La frutta secca, un concentrato di grassi buoni, ma anche di calorie

Sono note a tutti le proprietà benefiche della frutta secca, che apporta al nostro organismo quei famosi acidi grassi della famiglia degli omega 6, così importanti per la prevenzione di malattie coronariche, per l’ipertensione, per alcuni disordini del sistema immunitario. Gli omega 6 sono poi potenti antiossidanti, che contrastano l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Le noci e tutta la frutta secca, però, sono anche estremamente caloriche, apportano infatti 650 kcal per 100 g di prodotto. Non bisogna quindi esagerare: 4 o 5 frutti al giorno sono perfetti per diminuire il livello di colesterolo nel sangue e per allontanare il rischio di ipertensione, senza farci litigare con la bilancia.

frutta secca

E ora qualche idea per preparare un pranzo delle feste con la frutta secca: dall’antipasto al dolce

Torta di patate, carciofi e noci

Un antipasto che potete preparare in un’unica teglia oppure suddividendolo in tante piccole cocotte. Per prima cosa affettate uno scalogno e fatelo rosolare in una padella con olio. Aggiungete i carciofi affettati (consideratene uno a persona), cui avrete tolto le foglie più esterne e più dure e il fieno interno. Fate cuocere per qualche minuto, aggiungendo poca acqua, se necessario. Poi spegnete, unite del parmigiano e aggiustate di sale. Prendete ora le patate (sempre una a persona), lavatele e tagliatele a fette sottili. Fatele sbollentare per due minuti in abbondante acqua salata, poi scolatele e conditele con del parmigiano, pepe e un filo di olio. Ungete ora una teglia e foderatela con le fette di patate, con i carciofi e le noci spezzettate. Continuate sino a che avrete terminato gli ingredienti, poi finite con una spolverata di parmigiano, un filo di olio e le noci. Infornate a 180° per 20 minuti e poi servite subito.

Pudding di sedano rapa, taleggio e nocciole

Un primo leggero, perfetto per un pranzo delle feste con più portate. Per 8 persone, fate lessare per 10 minuti 300 g di sedano rapa tagliato a fettine in poca acqua con una fettina di limone. Quando sarà morbido, toglietelo e lasciatelo da parte. A parte riducete a dadini 400 g di polpa di zucca e fatela cuocere in poco olio con uno scalogno affettato e mezzo bicchiere di acqua. Sminuzzate con un mixer 150 g di nocciole e unitele in una ciotola con la zucca, il sedano rapa tagliato a pezzetti, sale, pepe, un cucchiaio di parmigiano e un uovo. Mescolate bene e con il composto riempite 8 stampini cilindrici con la cerniera, precedentemente imburrati. Schiacciate bene e al centro inserite qualche cubetto di taleggio e poi infornate a 180° per 25 minuti. Nel frattempo fate rosolare in una noce di burro qualche foglia di salvia e quando i pudding saranno pronti, sformateli e conditeli con il burro alla salvia prima di servirli.

Maiale con datteri e castagne

Per 8 persone procuratevi 1 kg e mezzo di lombata di maiale, 400 g di castagne lessate, 300 g di datteri secchi, 150 g di verdure miste tritate (sedano, cipolla e carota), odori, vino bianco, olio, sale e pepe. Prendete in mano la carne e massaggiatela con dell’olio extravergine di oliva. Mettetela poi in una pentola che possa andare anche in forno e rosolatela in poco olio da tutti i lati. Unite le verdure tagliate, il rosmarino, l’alloro, sfumate con un bicchiere di vino e infornate a 180° per 50 minuti. Dopo 20 minuti di cottura, unite alla carne i datteri e le castagne sbriciolate e continuate a cuocere. Servite la carne con la frutta secca e il suo sughetto.

Bavarese di mandorle con cioccolato fuso

La bavarese è un dolce molto semplice da realizzare e che produce sempre un grande effetto tra gli ospiti! Per prepararla, ammollate in una ciotola con acqua fredda 7 fogli di colla di pesce. In un pentolino fate scaldare per pochi minuti 200 ml di latte fresco con una stecca di vaniglia. In una ciotola montate 3 tuorli con 100 g di zucchero. Unite alle uova il latte (senza la vaniglia) e fate scaldare ancora, continuando a mescolare. Togliete dal fuoco, aggiungete la colla di pesce ben strizzata, mescolate e poi unite al composto 400 ml di panna fresca montata e 100 g di mandorle tritate finissime. Versate tutto in uno stampo per bavarese e lasciate raffreddare in frigo 3 ore. Prima di servirla, immergete lo stampo per pochi secondi in un contenitore con dell’acqua calda, servirà per far staccare dal fondo il composto. Una volta sformata, guarnitela con 150 g di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e portate in tavola.

Translate »