Insoliti fagiolini: mai provati fritti? | CucinoFacile.it

Insoliti fagiolini: mai provati fritti?

Fagiolini fritti
Fagiolini fritti
Fagiolini fritti
Fagiolini fritti
Fagiolini fritti

Come cucinate i fagiolini?
Sicuramente al vapore, sicuramente con le patate o nell’insalata nizzarda, sicuramente con le trofie e il pesto.
Ma li avete mai provati fritti?
È una ricetta abbastanza insolita, vero?

Uno snack vegetariano

I fagiolini fritti sono un’idea velocissima da preparare come finger food per un aperitivo o anche per un contorno, magari per proporre delle verdure ai bambini che altrimenti non le gradirebbero.
I fagiolini non vanno cotti, ma direttamente passati in una pastella prima di essere immersi nell’olio bollente.
Ovviamente sono deliziosi serviti caldi e magari con qualche salina che poi vi suggeriremo.
Ecco la ricetta.

Come fare i fagiolini fritti

Ingredienti

300 g di fagiolini
200 g di acqua
150 g di farina 0
150 g di pangrattato
olio di semi di arachide

Procedimento

La prima cosa da fare è lavare con cura i fagiolini, asciugarli e poi eliminare le estremità con le mani o con un coltellino.
A parte preparate la pastella aggiungendo poco per volta l’acqua nella farina e mescolando bene con una frusta a mano eliminando i grumi. L’acqua deve essere abbastanza fredda e se volete una frittura tipo tempura utilizzate acqua frizzante.
Immergete i fagiolini prima nella pastella e poi nel pangrattato e poi cuoceteli in olio di semi di arachide a temperatura.
Scolateli sulla carta per fritture e salateli.
Serviteli immediatamente altrimenti perdono consistenza.

Cosa fare se avanzano

Se avanzano, ma non avanzano, potete conservarli in frigorifero in un contenitore con il coperchio fino a due giorni.
Potete poi utilizzarli in un’insalata per renderla più gustosa e se volete riscaldarli passateli nel forno per pochi minuti in funzione grill, in questo modo ritroveranno un po’ di croccantezza.
Potete anche eventualmente utilizzarli per preparare una sorta di finta parmigiana alternando strati di fagiolini fritti a passata di pomodoro, parmigiano e mozzarella per poi cuocere tutto in forno statico a 200° per circa 30 minuti.

Salsine golose di accompagnamento

Per accompagnare i fagiolini fritti vi suggeriamo una classica maionese o 10 variazioni creative molto originali, oppure una senape delicata.
Ottima anche la maionese vegana, senza uova, ma preparata con il latte di soia oppure la classica tzaziki con lo yogurt greco.

 

Translate »