In pentola, in forno o al microonde: come cuocere il riso basmati

In pentola, in forno o al microonde: come cuocere il riso basmati

Chicco sottile e allungato, gusto e fragranza delicati. Il riso basmati è una varietà che viene coltivata in India e in Pakistan. Più digeribile di altre tipologie di riso, il basmati ha proprietà benefiche per l’organismo: riequilibra le funzioni gastriche e regola la funzione sanguigna. Ha un indice glicemico più basso e conferisce un senso di sazietà elevato, ecco perché è consigliato per chi segue una dieta. Può essere cotto in differenti modi, ma in ogni caso bisogna adottare due accorgimenti che garantiranno la buona cottura del riso.

Rispettare le proporzioni

Per raggiungere il grado di cottura perfetto è fondamentale usare la giusta quantità di riso e di acqua. La cottura del riso basmati avviene per lento assorbimento dell’acqua ed è quindi importantissimo rispettare le proporzioni dei due ingredienti ed evitare di mettere poca o troppa acqua. Per far cuocere al meglio il riso all’orientale, bisogna usare una quantità di acqua due volte e mezzo il peso del riso. Ad esempio, se cucinate 100 g di riso dovrete usare 250 g di acqua.

Sciacquare prima della cottura

Per evitare che i chicchi si incollino, il riso basmati deve essere sciacquato in acqua fredda in modo da eliminare l’amido in eccesso. Il riso sarà pronto per essere cotto quando l’acqua di risciacquo apparirà limpida. Generalmente sono sufficienti 3 o 4 lavaggi.

Cuocere il riso nella pentola

Un primo metodo di cottura prevede l’uso della pentola. Mettete in una casseruola la quantità di acqua proporzionata ai grammi di riso che desiderate cuocere e aggiungete un cucchiaino di sale. Aspettate che l’acqua arrivi a bollore e versate il riso basmati. Mescolate con un cucchiaio di legno e attendete che l’acqua cominci nuovamente a bollire. A quel punto abbassate la fiamma e coprite la pentola con un coperchio. Lasciate sobbollire per circa 15 minuti senza mescolare e senza mai scoperchiare la pentola, altrimenti il vapore che serve a cuocere il riso fuoriesce. Quando il riso sarà cotto, lasciatelo riposare ancora qualche minuto e sgranate i chicchi con una forchetta prima di servirlo in tavola.

Cuocere il riso basmati nel microonde

Un’alternativa alla cottura sul fornello è cuocere il riso nel forno a microonde. Assicuratevi sempre che il riso sia stato ben risciacquato e procuratevi un contenitore che possa essere messo nel microonde. Sempre tenendo conto delle proporzioni tra riso e acqua, versateli nel contenitore e riponete nel forno. Cuocete per 6-7 minuti a calore elevato, poi coprite con una pellicola e lasciate andare ancora per altri 15 minuti a potenza media. Trascorso il tempo indicato, lasciate riposare ancora per 5 minuti e mescolate con una forchetta per separare i chicchi.

Cuocere nel forno tradizionale

Il riso basmati può anche essere cotto nel forno tradizionale. Fate prima bollire sul fornello la quantità di acqua che vi serve e poi versatela in una casseruola insieme al riso e al sale. Coprite con un foglio di alluminio e infornate nel forno preriscaldato a 180°. Fate cuocere per 25-30 minuti. Togliete dal forno, rimuovete l’alluminio e anche in questo caso usate una forchetta per sgranare i chicchi.

5 ricette con il riso basmati di La Cucina Italiana

Translate »