Il risotto alla pescatora, per una serata che sa di mare

Il risotto alla pescatora, per una serata che sa di mare

Il risotto alla pescatora
Il risotto alla pescatora
Il risotto alla pescatora
Il risotto alla pescatora
Il risotto alla pescatora

Il profumo dei molluschi, la consistenza del risotto, un buon bicchiere di vino bianco servito alla giusta temperatura e il gioco è fatto: non siete in vacanza, ma il risotto alla pescatora con i suoi aromi vi farà sognare di essere già davanti al mare, in pieno relax. Questo piatto, che è un must della cucina mediterranea, si prepara in moltissime regioni italiane e se ne conoscono diverse versioni.

Molluschi, ma anche crostacei nella ricetta tradizionale

Il risotto alla pescatora è uno di quei piatti che si presta alle rivisitazioni più azzardate. Ogni pesce ben si accosta ai sapori di questa ricetta, in cui essenziale è che la materia prima sia freschissima. Nella versione originale, oltre a vongole e a cozze compaiono calamari e poi gamberi e scampi, che con la loro dolcezza, bilanciano la sapidità dei molluschi.

Brodo? Meglio fumetto di pesce

Per un piatto davvero gustoso, il segreto è cuocere il riso non in un brodo qualsiasi, ma nel fumetto che preparerete facendo bollire gli scarti del pesce. Oltre al carapace di gamberi e scampi se avete scarti di altri pesci uniteli all’acqua, al sedano, alla cipolla e alla carota. Fate bollire tutto per circa un’ora, sino a che il liquido non si sarà ridotto di metà. Poi filtrate tutto e lasciate da parte per la cottura del riso.

risotto alla pescatora

E ora la ricetta del risotto alla pescatora

Procuratevi 1 kg di vongole (o lupini) e 1 di cozze: pulite i mitili sotto l’acqua corrente, staccate dalle cozze il bisso, quel filamento scuro posto tra le due valve e pulite le vongole. Mettete cozze e vongole pulite in una padella ampia con un filo di olio e uno spicchio di aglio. Fate cuocere con un coperchio, sino a che i gusci non si saranno aperti. A questo punto spegnete, togliete i molluschi e filtrate il liquido di cottura che vi servirà da aggiungere al brodo di pesce per fare il risotto. Sgusciate gamberi e scampi e fateli lessare in acqua bollente per pochi minuti. Con i gusci preparate il fumetto e lasciatelo da parte. Prendete i calamari, puliteli, lavateli e tagliateli a listarelle. In un altro tegame fate soffriggere a fuoco lento in poco burro una cipolla affettata: quando sarà dorata aggiungete il riso e fatelo tostare. Sfumate con un bicchiere di vino bianco, unite i calamari e poi aggiungete poco alla volta il fumetto di pesce, sino a che il riso non sarà cotto. Poco prima di spegnere, aggiustate di sale e poi unite al riso cozze, vongole, scampi e gamberi. Spolverate con del prezzemolo tritato e servite con un buon calice di vino bianco fresco.

Nel tutorial qualche suggerimento in più per un risotto perfetto