Il pranzo della domenica su Radio Deejay: le ova murine | CucinoFacile.it

Il pranzo della domenica su Radio Deejay: le ova murine

Nell’ultima puntata di Il pranzo della domenica, la rubrica dedicata alla cucina ospite del programma DeeNotte condotto da Gianluca Nicola Vitiello ogni venerdì sera su Radio Deejay, si è parlato del dolce della tradizione siciliana ova murine, di modi alternativi per fare una lasagna o una millefoglie, di pizza. Infine di un grande ritorno sulle tavole – dal gusto vintage. 

Casta delizia: le ova murine di Sciacca

Una bella idea per un dessert domenicale sono le ova murine, una ricetta siciliana, svelataci da una lettrice, Sofia Venezia, nel numero di aprile de La Cucina Italiana. Inventata dalle monache del convento della Badia Grande di Sciacca, sono un’alternativa estiva ai cannoli. Si tratta infatti delle sorta di frittatine a base di cacao e mandorle tritate, farcite con crema di latte, ingrediente che regge meglio le temperature calde, e la zuccata, la confettura tipica siciliana a base di zucca verde. Il nome nasconde un aneddoto suggestivo: le «ova» sono quelle dentro le cialde di frittata,  «murine» per via del termine siciliano con cui si intende il colore scuro. Tuttavia sembra che per «murina» si intendesse anche la pelle della murena: cuocendo l’impasto del dessert infatti acquista in aspetto simile alla pelle nera di questo pesce di fondale. Affascinante!

Sempre più pazzi per la pizza

Si è parlato anche di pizza in questo appuntamento radiofonico notturno: rimane una delle dieci pietanze più ordinate a domicilio dagli italiani. In testa ci sono Margherita, Diavola e Capricciosa: i dati li fornisce Just Eat (l’app attiva in 1200 comuni italiani). Volete cimentarvi anche a casa? Da Eataly Milano Smeraldo debutta anche il lievito madre del maestro panettiere Fulvio Marino, custodito da ben 36 anni.

Noi vi suggeriamo una versione golosa per la farcitura: rosolate delle rondelle di cipolla rossa in una padella velata d’olio per 4-5 minuti, distribuite sella pasta della pizza stesa su una placca e infornate per 10 minuti nel forno caldo al massimo della potenza. Sfornate e completate con con noci tritate, stracciatella di burrata e n’duja calabrese. Finite con un filo d’olio e foglie di coriandolo fresco. Buon appetito!

Un’idea croccante?

Per chi volesse invece cimentarsi in un piatto veloce ma scenografico c’è la millefoglie o lasagna «alternativa» che dir si voglia, ideata da  Joëlle Néderlants, a base di pane guttiau sardo, da farcire con ricotta, piselli, zucchine e carote, alternando strati di pane alla farcia. Un’unica raccomandazione: componete la ricetta all’ultimo per non far ammollare il pane e completate il ragù di verdure con tate erbe fresche per un twist in più.

Trend della tavola: la coppa da champagne

Per un aperitivo speciale invece non scordatevi di una bella coppa di champagne: il trend di stagione ne vuole un grande ritorno, a discapito del solito calice e soprattutto del tumbler, il bicchiere basso, che quasi andrà scomparendo dalle nostre tavole, per qualche tempo. Meglio sceglierne una d’epoca se si può, magari recuperando qualche servizio di famiglia oppure al mercato delle pulci.

Il prossimo appuntamento con La Cucina Italiana e Deenotte è per venerdì 30 aprile dalle 22 su Radio Deejay: potete collegarvi via radio, Tv, computer e cellulare, basta scaricare l’app. E se ancora dormite o vi siete persi la puntata niente paura: la potete scaricare qui e ci sono anche podcast e playlist. Buona domenica!

Translate »