Il pan brioche dalla colazione all’antipasto | CucinoFacile.it

Il pan brioche dalla colazione all’antipasto

Pan brioche dolce o salato: i consigli per prepararlo
Pan brioche dolce o salato: i consigli per prepararlo
Pan brioche dolce o salato: i consigli per prepararlo
Pan brioche dolce o salato: i consigli per prepararlo
Pan brioche dolce o salato: i consigli per prepararlo

Avete in mente quel sapore metà dolce, metà salato, quella consistenza soffice e morbida e quella crosticina dorata e fragrante? Se avete già l’acquolina in bocca allora avete capito che stiamo parlando del pan brioche, quel lievitato meraviglioso, dal gusto quasi neutro, perfetto da assaggiare liscio o farcito, perché si sposa benissimo sia con sapori dolci sia con quelli salati. Un vero passe-partout per la colazione, la merenda o per fare bella figura all’inizio di una cena…. o alla fine.

L’origine francese

Il pan brioche è nato in Francia addirittura nel Medioevo, ma è nel 1700 con la regina Maria Antonietta che è diventato famosissimo tra gli aristocratici francesi, amanti delle cose buone e del burro soprattutto! Il successo di questo pane risiede senza dubbio nella versatilità con cui si può abbinare: creme o marmellate, ma anche mousse di verdure o di salumi, salmone e paté vari.

Pochi ingredienti tanta dedizione

Il pan brioche è per veri appassionati, per chi ama mettere le mani in pasta, per chi freme nel vedere l’impasto crescere e mutare lentamente sotto i propri occhi, aspettando il momento giusto per assaggiarlo. Un lavoro accurato e meticoloso, che richiede tanta disponibilità di tempo e poca fretta. Gli ingredienti sono soltanto farina, lievito, uova e burro, ma il risultato finale dipende soprattutto dalla premura con cui ci si è dedicati all’opera!

La ricetta del pan brioche

Ingredienti

250 g farina 0, 25 ml latte, 1 cubetto lievito di birra fresco, 1 pizzico di sale, 30 g zucchero, 3 uova più un tuorlo, 150 g burro, 1 cucchiaio da minestra di acqua.

Procedimento

Fate sciogliere nel latte tiepido il cubetto di lievito di birra e poi trasferite tutto in una ciotola capiente in cui avrete versato la farina e lo zucchero. Iniziate a mescolare e poi incorporate il sale e le uova, una alla volta. Continuate a mescolare per circa 10 minuti, sino a che l’impasto risulterà elastico e omogeneo. A questo punto unite il burro, mescolate ancora e disponete l’impasto in una teglia che coprirete con un canovaccio. Lasciate  lievitare per 3 ore. Prendete quindi la pasta, stendetela con un matterello e poi ripiegatela su sé stessa in 3 parti. Ristendetela e ripiegatela perpendicolarmente rispetto al verso di prima. Lasciate ancora lievitare per 8 ore. Ora siete pronti per scegliere la forma da dare al vostro lievitato e per decidere di farcirlo o di lasciarlo liscio. Una volta sistemato nella teglia o sulla placca da forno, spennellatelo con il tuorlo sbattuto con il cucchiaio di acqua e poi infornatelo a 180° per 25-30 minuti. Quando sarà pronto avrete soltanto l’imbarazzo della scelta se accompagnarlo con una mousse o una marmellata di limoni, farcirlo con la crema chantilly, con i fichi, con la zucca.

Nel tutorial scoprite qualche idea in più per il vostro pan brioche

Translate »