Il mio primo Natale

Il mio primo Natale

Niente panico, anche se non avete mai organizzato l’attesissimo pranzo di Natale andrà tutto bene. Seguite i nostri consigli, organizzatevi, cucinate e divertitevi. Fatevi dare una mano dal vostro aiutante personale in cucina, mettevi all’opera e con complicità anche questo pranzo si farà. Abbiamo pensato ad un menu semplice, ma buono che lasci il segno senza troppi sbattimenti.

Menu pranzo di Natale

La tabella di marcia

23 dicembre

Mattina
Fate la spesa. Mettete in lista anche spumante a base di Pinot nero per l’aperitivo e il vitello tonnato, Sauvignon per i soufflé, Barolo per il brasato e Marsala per lo zabaione. Se serve, aggiungete anche le cocotte per i soufflé. (Il pane e i grissini comprateli il pomeriggio del 24, e teneteli in un sacchetto di carta.) Fate marinare il brasato, coperto, in frigo.
Pomeriggio
Preparate il vitello tonnato; scolate il magatello e, una volta freddo, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo. Filtrate il suo brodo e conservatelo in frigo, in un barattolo. Preparate la salsa e mettetela in frigo, in un barattolo ben sigillato.

24 dicembre

Mattina
Cuocete il brasato; una volta pronto, lasciatelo intiepidire
e mettetelo in frigo. Preparate intanto il purè, raccoglietelo in una ciotola adatta per il bagnomaria, fatelo raffreddare, sigillatelo con la pellicola e mettetelo in frigo. Preparate le cialdine, mettetele a raffreddare su una gratella; riponetele in una scatola ermetica. Preparate la spuma di prosciutto, sigillatela e mettetela in frigo. Preparate il composto per il soufflé, distribuitelo nelle cocotte, sigillatele e mettetele in frigo.
Pomeriggio
Preparate la tavola.

25 dicembre

Ore 11
Togliete dal frigo il magatello, tagliatelo subito da freddo a fettine molto sottili (l’ideale sarebbe usare l’affettatrice), disponetele in un piatto di portata, copritelo con la pellicola e riponetelo in frigo. Preparate l’insalata mista e tenetela in fresco, senza condirla.
Ore 12.00
Tirate fuori del frigo le cocotte dei soufflé e stappate il Barolo.
Ore 12.30
Tirate fuori del frigo la spuma di prosciutto e il magatello.
Ore 13.30
Comincia il pranzo! Tirate fuori del frigo la salsa del vitello tonnato e mescolatela bene. Portate in tavola la mousse di prosciutto con le cialdine come aperitivo, insieme allo spumante, che servirete anche con il vitello tonnato, mantenendolo fresco in una glacette; infornate i soufflé e portate a tavola il vitello tonnato. Alla fine dell’antipasto rigenerate il brasato: aggiungete 1 mestolo di brodo (usate quello del vitello tonnato) o di acqua e lasciatelo scaldare sul fuoco al minimo, con il coperchio, per 20-25 minuti. Scaldate a bagnomaria il purè per 5-6 minuti. Servite i soufflé con il vino bianco freddo e stappato al momento, quindi il brasato con il purè e il Barolo, infine, l’insalata. Preparate lo zabaione al momento. Servitelo con il pandoro o il panettone, accompagnando con il Marsala.

Buoni preparativi e Buon Natale

Translate »