Il menu ideale per chi soffre di allergia ai pollini | CucinoFacile.it

Il menu ideale per chi soffre di allergia ai pollini

Un menu ideale per stare meglio potrebbe essere la soluzione per chi soffre di allergia ai pollini. Anche perchè sappiamo per certo che questa stagione è un vero incubo. Infatti, secondo una recente ricerca condotta dall’University of Worcester, pubblicata sulla rivista “Science Advantage”, i mutamenti climatici – e in particolare l’innalzamento delle temperature – hanno anticipato l’avvio della stagione dei pollini. Rispetto al 1990, infatti, i pollini iniziano a essere presenti nell’aria circa 20 giorni prima, con buona pace di chi è allergico.

Secondo la nutrizionista e naturopata Laura Quinti, consulente di Terme di Saturnia Spa Resort, la dieta può rivelarsi un prezioso alleato per limitare i sintomi da allergia ai pollini. Abbiamo chiesto all’esperta il menu di una giornata tipo: ecco cosa portare in tavola, dando la preferenza a pesce, naturalmente ricco di omega 3, ortaggi e frutta con buoni quantitativi di vitamina C e antiossidanti, olio extravergine di oliva, elisir di buona salute. 

Il menu ideale per chi soffre di allergia ai pollini

Colazione
Una tazza di tè verde non zuccherato, ricco di quercitina e catechina, previene e riduce l’istamina.
Un estratto di mela, carota e zenzero, antiossidante.
Una fetta di pane di avena tostato con salmone.

Spuntino di metà mattina
Una manciata di frutta secca e una manciata di ribes nero, ricco di vitamina C, ribattezzato “cortisone naturale”.

Pranzo
Un piatto di insalata lattuga con arancia (vitamina C), cipolla (quercetina) e semi di canapa (ricchi di omega 3), accompagnato da riso integrale rosso o quinoa condite con olio extravergine di oliva a crudo.

Spuntino di metà pomeriggio
Una tazzina di lamponi e un decotto di ortica (ricco di quercetina, è un antistaminico di rapida azione).

Cena

Una porzione di pesce alla griglia (salmone, spada o sgombro) con salsa di avocado e lime fresco. Contorno di spinaci e patate saltate in padella con aglio.

Il consiglio in più

Ricordare che l’aceto di mele può essere alternato al succo di limone e all’olio extravergine di oliva e usato come condimento, rigorosamente a crudo. Non solo: l’aceto di mele può diventare una vera terapia contro le allergie di stagione. Diluite due cucchiaini in un bicchiere di acqua e bevetelo per quattro giorni di seguito. 

La tisana calmante

Una tisana che aiuta chi soffre di disturbi stagionali è quella di piantaggine, associata al rooibos e alla mente piperita, ottima per evitare tosse, catarro, riniti e dermatiti. Fatevi preparare la miscela in erboristeria, versate un cucchiaio di preparato in una tazza di acqua calda per 15 minuti, filtrate e sorseggiate la bevanda senza aggiungere zucchero o dolcificante. Se l’allergia è entrata in fase acuta, bevetene tre tazze al giorno, lontano dai pasti.

Translate »