I 5 errori più comuni quando preparate la crema pasticcera

I 5 errori più comuni quando preparate la crema pasticcera

Crema pasticciera: gli errori da non commettere

Quante volte vi sarà capitato di preparare la crema pasticcera per farcire crostate, bignè o pan di spagna e poi dover buttare via tutto perché la vostra crema è “impazzita”? Un composto pieno di grumi e slegato, ormai irrecuperabile? Non perdetevi d’animo, fate attenzione a non commettere questi 5 errori e la prossima volta la vostra crema sarà perfetta come quella del più bravo pasticciere.

La ricetta per una crema pasticcera perfetta

Ingredienti: 4 tuorli, 400 ml latte, 100 ml panna, 80 g zucchero, 1 baccello vaniglia, 45 g amido di mais.

Procedimento: In un pentolino montate i tuorli con lo zucchero. Aggiungete poi l’amido di mais e i semini all’interno del baccello di vaniglia e mescolate bene con una frusta perché tutto si amalgami. In un altro pentolino versate il latte e la panna (volendo potete utilizzare anche 500 ml di panna), aggiungete il baccello di vaniglia e fate scaldare qualche minuto su fuoco dolce. Quando il latte si sarà scaldato, togliete il baccello di vaniglia e versatene con un mestolo un poco nel composto di uova e zucchero. Mescolate con la frusta per rendere tutto omogeneo. Aggiungete a questo punto tutto il latte restante, portate di nuovo sul fuoco e continuate a mescolare sino a che la crema non si addenserà. Spegnete, lasciate raffreddare ponendo un foglio di pellicola a contatto con la crema, per evitare che si formi una pellicola, e, una volta raffreddata, conservatela in frigo sino al momento del consumo.

Se non volete sbagliare leggete i nostri consigli nella gallery in alto

Translate »