H-Farm + Alajmo = J-Farm | CucinoFacile.it

H-Farm + Alajmo = J-Farm

Amor e AL4: La pizza Alajmo
J-Farm
J-Farm
J-Farm

Fondata nel gennaio 2005, H-Farm è stato il primo incubatore di startup al mondo in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione dei giovani e delle aziende italiane in un’ottica digitale. Oggi è una realtà unica che unisce in un unico luogo investimenti, servizi per le imprese e formazione. Strutturata come un campus, H-Farm si estende su 51 ettari, ed è il più importante polo di innovazione in Europa e conta oltre 600 lavoratori.

L’unione con gli Alajmo, famiglia stellata

Assieme al più giovane chef al mondo ad aver ricevuto le tre stelle Michelin, Massimiliano (Max) Alajmo, e al fratello Raffaele (Raf), C.E.O. del gruppo Alajmo, H-Farm si trasforma. L’iconica Serra, da sempre punto di riferimento di Farmers e visitatori, Le Cementine, il primo ristorante aperto al pubblico di H-Farm, passando alla Pizzeria AL4, fino al fiore all’occhiello, il nuovissimo Amor in Farm: Alajmo si occuperà della valorizzazione dei locali presenti all’interno del Campus, contribuendo al loro riconoscimento nazionale e alla generazione di valore per tutto il territorio. La sfida di aprire in un contesto così insolito nasce dal desiderio dei fratelli Alajmo di investire nei giovani, nel futuro e nell’innovazione: «Da tanto tempo con Massimiliano volevamo poter intervenire nella cultura alimentare dei ragazzi che un domani saranno la società del futuro», spiega Raffaele Alajmo.

Un legame dato da prospettive comuni

Riccardo Donadon, fondatore di H-Farm, racconta come è nata la collaborazione: «Il senso di responsabilità verso la sostenibilità, la ricerca, il loro essere tradizionali ma anche globali, il loro essere una grande famiglia: sono tutti elementi che compongono la ricetta eccellente dei fratelli Alajmo, sotto lo sguardo saggio ed esperto di papà Erminio. È stato impossibile non pensare a loro quando abbiamo deciso di creare i servizi di ristorazione del Campus. Ero cosciente di chiedere la Luna, ma il sogno si è avverato. Max è un artista e sono certo che il suo influsso si sentirà tanto, aggiungendo magia all’esperienza dei nostri clienti e di tutti visitatori che vengono da noi per trovare delle soluzioni, per formarsi o per inventare qualcosa. Il campus, finita la pandemia, diventerà un luogo aperto a tutti. Un luogo dove passeggiare, fare sport, studiare e oggi anche degustare cose straordinarie parlando di futuro, del futuro dei giovani che in questi mesi è stato sacrificato troppo e che deve essere rimesso violentemente al centro di tutti i nostri pensieri perché non c’è nulla di più importante di loro».

Le Cementine, il ristorante

Il ristorante che riaprirà sabato 20 febbraio oltre a proseguire la filosofia intrapresa di valorizzazione delle eccellenze del territorio porterà in menu lo stile Alajmo di cucina, fondato su principi di leggerezza, profondità dei sapori e rispetto degli ingredienti. Max proporrà una declinazione di “cucina di campagna” che faccia sempre più affidamento sull’orto, già presente nel Campus, e della laguna, con la sua ricca biodiversità. «Le Cementine aprono lo sguardo alla terra, alla semplicità e alla riscoperta del senso. Una distillazione di genuinità che coniuga l’ospitalità con il piacere rassicurante della naturalezza», racconta Max.

Pizza in Farm

Sono due i diversi concept che apriranno basati sul piatto più famoso al mondo: Amor e AL4. Entro fine marzo, Amor Milano si trasferirà all’interno di H-Farm in una struttura molto grande che consentirà di ospitare un maggior numero di persone. Sarà un locale sempre incentrato sulla pizza al vapore brevettata da Max Alajmo: «Amor è un luogo pensato per le esigenze dei giovani con una proposta facile, riconoscibile, dinamica e accessibile pur restando rigorosamente fedele ai nostri principi e alla nostra etica». AL4 invece sarà la pizzeria “classica”: «Dopo la ricerca sulla pizza veneziana al vapore, studiata per Amor, abbiamo deciso di dedicare attenzione e cura alla pizza “classica” con l’obiettivo di ripercorrere i nostri principi in ogni dettaglio», spiega Max. «Con la nostra squadra, che comprende Mattia, il pizzaiolo di AL4, stiamo giocando con farine, lievitazioni e farciture differenti alla ricerca di gusto e leggerezza».

La serra e il corner di IN.GREDIENTI

La Serra è la grande sfida perché è il cuore di H-Farm, un punto di incontro per tutti. Come un rifugio di montagna è un luogo sempre aperto, che può ospitare eventi di ogni genere, sia per chi vive nel Campus, sia per i visitatori. Oltre all’offerta gastronomica dei vari locali è stato introdotto un corner In.gredienti, il negozio di alimentari con sede accanto a Le Calandre a Rubano, che propone alcuni dei prodotti realizzati e selezionati da Max oltre a lievitati e dolci della pasticceria di Il Calandrino. Uno shop pensato per dare la possibilità di ricreare l’esperienza Alajmo a casa propria.

Amor e AL4: La pizza Alajmo
J-Farm
J-Farm
J-Farm
Translate »