Gnocchi ripieni al culatello e coriandoli | CucinoFacile.it

Gnocchi ripieni al culatello e coriandoli

Gnocchi ripieni al culatello e coriandoli

Per la ricetta degli gnocchi ripieni al culatello e coriandoli, lessate le patate intere con la buccia per circa 40’. Sbucciatele e schiacciatele con lo schiacciapatate raccogliendole in una ciotola; impastatele con 300 g di farina, 1 uovo, un pizzico di sale e noce moscata, ottenendo un impasto morbido.

Amalgamate in un’altra ciotola la ricotta, il mascarpone, il grana grattugiato e il culatello tritato finemente; salate, pepate e raccogliete il composto in una tasca da pasticciere (ripieno). Cominciate a lavorare una parte dell’impasto su un piano infarinato, stendendola con un matterello in un disco di circa 5 mm di spessore. Spennellatelo di uovo battuto.

Tracciate una linea che divida a metà il disco di pasta; disponete su una metà delle palline di ripieno, grosse come noci, in modo che risultino equidistanti le une dalle altre. Copritele ripiegandovi sopra l’altra metà del disco di impasto e premete bene tra una pallina e l’altra. Infine ritagliate l’impasto intorno al ripieno con un tagliapasta rotondo di 6 cm di diametro. Reimpastate i ritagli di pasta rimasta e lavoratela tutta nello stesso modo, poca per volta. Alla fine dovrete ottenere circa 40 gnocchi ripieni. Intagliate barbabietola, rapa, zucchine e carote con uno scavino (ø 0,7 cm). Scottate le sferette ottenute (coriandoli) in acqua bollente salata per 3’, avendo cura di mettere la barbabietola per ultima e da sola, per evitare che colori gli altri coriandoli. Cuocete gli gnocchi ripieni in acqua bollente salata, scolandoli delicatamente con una schiumarola appena vengono a galla. Trasferiteli in una padella nella quale avrete sciolto una bella noce di burro; insaporiteli per 1-2’ mescolando con cura e aggiungendo anche qualche cucchiaiata di grana grattugiato. Servite subito, accompagnando con i coriandoli di verdure.

Translate »