Facciamo la pizza… ma di patate

Facciamo la pizza… ma di patate

I consigli per una frittata di patate perfetta

Perfetta per una cena tra amici o per un pranzo in famiglia la pizza di patate è una delle ricette più classiche della cucina pugliese, fatta di sapori intensi e veraci. Come spesso accade, si tratta di un piatto povero, ma estremamente gustoso, che racchiude parte delle prelibatezze che quel territorio sa dare, come l’olio extravergine di oliva e i pomodori.

Le patate più adatte per preparare la pizza

La patata è il tubero più conosciuto e consumato al mondo: sapete che ne esistono circa 5mila varietà disseminate su tutte le latitudini? In Italia ne esistono moltissime, distinte tra patate a pasta bianca e gialla. Tra le prime vi sono esemplari più farinosi, adatti appunto alla preparazione di purè e di gnocchi, perché contengono poca acqua e quindi poca umidità. Le patate a pasta gialla invece sono cerose, con pasta dura e compatta, perfette per preparare le classiche patatine fritte o al forno. Per la pizza di patate sono perfette quelle bianche e farinose.

I pomodori più gustosi per la pizza di patate

Per la scelta dei pomodori sarebbe meglio optare per i datterini, saporiti e consistenti, o, se non doveste trovarli, anche i ciliegini, dal gusto più dolce. Potete sbollentarli per qualche minuto, in modo da togliere loro la buccia (se non vi piace), o lasciarli integri e farli cuocere in padella con poco olio. Con queste due tipologie di pomodoro potete evitare di salare il sugo, sarà già saporito di suo.

Per preparare la pizza di patate per prima cosa dovrete lessare 1 kg di patate, senza pelarle. Una volta cotte, togliete loro la buccia e passatele allo schiacciapatate. Unite al passato due cucchiai di olio e un pizzico di sale. In una padella fate rosolare in poco olio una cipolla affettata e quando sarà dorata aggiungete 500 g di pomodori freschi tagliati a pezzetti e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Oliate a questo punto una teglia da forno, sistematevi sul fondo metà del passato di patate e stendete bene con un cucchiaio. Versate sopra la salsa di pomodoro, qualche filetto di acciuga, olive verdi e capperi dissalati. Stendete quindi la parte rimanente di passato di patate e spennellate con un filo di olio extravergine di oliva. Cuocete in forno ben caldo (200°) per circa 25 minuti e poi servite.

Translate »