Delicato e cremoso: il risotto con zucchine e stracchino

Delicato e cremoso: il risotto con zucchine e stracchino

Risotto con zucchine e stracchino
Risotto con zucchine e stracchino
Risotto con zucchine e stracchino
Risotto con zucchine e stracchino

Un risotto di zucchine è un primo piatto semplice da preparare che piace a tutta la famiglia, specialmente ai bambini.
Se volete renderlo più gustoso e anche più ricco provate ad aggiungere un ingrediente speciale: lo stracchino.

Qualche consiglio per un buon risotto

Per preparare il risotto con le zucchine per prima cosa scegliete un buon riso: Carnaroli o Arborio.
Trattandosi di una ricetta molto semplice è davvero importante l’utilizzo di materie prime di prima qualità quindi potreste acquistate il riso di un piccolo produttore locale piuttosto che un prodotto commerciale per ottenere un risultato migliore.
Stessa cosa vale per le zucchine e il formaggio. Potete arricchire il risotto sia con i fiori che con le foglie tenere dell’intera pianta che forse non lo sapete, ma sono commestibili e buonissime e si cuociono come una qualsiasi verdura in foglia. In genere, con le foglie giovani trovate anche i frutti piccoli e non ancora maturi che cotti sono deliziosi.

Stracchino o crescenza?

Potete mantecare il vostro risotto con lo stracchino o la crescenza che sono due formaggi morbidi e cremosi che rendono il piatto più saporito e dalla consistenza avvolgente.
Noi vi suggeriamo lo stracchino che ha un gusto più delicato, mentre se preferite qualcosa di più forte utilizzate la crescenza.
La differenza tra i due formaggi c’è anche se forse non tutti lo sanno: lo stracchino è un formaggio stagionato solo per pochi giorni e prodotto da vacche “stracche” cioè stanche al rientro dai pascoli. La crescenza invece è uno stagionato di 20 giorni.

risotto-stracchino-e-zucchine

La ricetta del risotto con zucchine e stracchino

Per fare il risotto con zucchine e stracchino, si parte dalla base classica del risotto e quindi si lascia caramellare la cipolla tritata con una noce di burro in una padella dai bordi abbastanza alti.
Si aggiungono poi le zucchine tagliate a rondelle sottili e si lasciano rosolare un po’.
Poi si tosta il riso (considerate circa due pugnetti a persona per una quantità perfetta).
Si sfuma con il vino bianco e poi si prosegue la cottura con del brodo vegetale caldo per circa 12 minuti, finché il riso non diventerà cremoso. Un pizzico di sale e pepe e a questo punto aggiungete un cucchiaio di stracchino e a fuoco spento mantecate.
Potete anche non aggiungere il formaggio nel risotto, ma ammorbidirlo e poi utilizzarlo per decorare il piatto dandogli la forma di una quenelle.

Ancora più cremoso

Se volete sentire il sapore delle zucchine nel risotto, ma non amate la consistenza croccante delle verdure, aggiungetele solo grattugiate durante la cottura del riso, in questo modo si amalgameranno perfettamente con il resto.

Erbe profumate

Questo risotto ha un gusto delicato e quindi potete giocare un po’ con le erbe aromatiche per renderlo più profumato.
Potete utilizzare il classico prezzemolo che con le zucchine si sposa alla perfezione o anche della menta e del basilico da aggiungere tritati durante la cottura.
La salvia e il timo sono altrettanto indicati, ma attenzione a non aggiungerne in quantità eccessiva.

Come servirlo?

Come abbiamo già detto. il piatto è più bello se decorato con una quenelle di formaggio cremoso e da qualche fogliolina aromatica.
Potete servirlo all’interno di un cestino di parmigiano oppure semplicemente accompagnato da una sfoglia croccante sempre di parmigiano.

Translate »