«Cuori» al branzino in salsa di ostriche | CucinoFacile.it

«Cuori» al branzino in salsa di ostriche

Per la ricetta dei «cuori» al branzino in salsa di ostriche, impastate la farina con le uova, il tuorlo e un cucchiaio di olio di semi di girasole (renderà l’impasto più elastico). Sistemate la pasta in una ciotola, sigillate con la pellicola e ponete in frigo per 30 minuti.
Aprite le ostriche conservandone l’acqua. Sbucciate e tritate lo scalogno, rosolatelo in una casseruola con un filo di olio per un minuto, poi unitevi 2 ostriche, 2 cucchiai di succo di limone, un pizzico di pepe, un bicchiere di brodo e cuocete per altri 2-3 minuti. Spegnete, immergete nella casseruola 4 foglie di lattuga, in modo da farle ammorbidire, quindi frullate tutto con 1-2 cucchiai di acqua delle ostriche ottenendo una salsa. Tostate in padella un cucchiaio di sesamo. Battete finemente i filetti di branzino e mescolateli con un trito di erbe aromatiche, un po’ di scorza grattugiata di limone e di lime, un pizzico di sale e di pepe (ripieno). Stendete il panetto di pasta sul piano infarinato e tagliatelo in lunghe sfoglie; su metà di esse distribuite una ventina di mucchietti di ripieno ben distanziati. Coprite con le sfoglie rimaste, sigillate i bordi premendo intorno a ogni mucchietto e separate i ravioli con un tagliapasta da 5-6 cm di diametro (noi ne abbiamo usato uno a forma di cuore). Lessate i ravioli per circa 2 minuti. Scolateli e serviteli con le ostriche rimaste, crude, la salsa, le altre foglie di lattuga, dorate in padella con un filo di olio. Decorate con i semi di sesamo.

Translate »