Croxetti o corzetti? La pasta fresca ligure “di famiglia”

Croxetti o corzetti? La pasta fresca ligure “di famiglia”

Croxetti o corzetti?
Le origini dei corzetti
Corzetti: come si ottengono?
Corzetti: un gradito regalo di nozze
Gli artigiani dei corzetti

E’ un tipo di pasta fresca dalla forma di piccole e sottili monete con un disegno stampato sopra: stiamo parlando dei corzetti o croxetti, diffusi in Liguria, di origini antiche (un tempo venivano timbrati con gli stemmi delle famiglie) e ancora molto apprezzati. Sembrano delle piccole opere d’arte in miniatura, sono facili da fare in casa e divertenti da decorare. E poi, buone da mangiare, da condire o con il classico pesto alla genovese o con altri sughi a base di verdura o di carne.

Nella nostra gallery, scoprite la storia e le curiosità su questa pasta ligure, mentre qui sotto vi suggeriamo il procedimento per farla in casa e numerose ricette per servirla ai vostri ospiti.

La ricetta dei corzetti

Ingredienti

Per fare i corzetti in casa, dovete procurarvi: 600 gr di farina bianca, 3 rossi d’uovo, acqua e sale.

Attrezzatura

Vi servono anche degli stampini per poter decorare i corzetti a piacere. Online se ne trovano di diversi tipi, altrimenti se vi capita di trovarvi in Liguria, nella zona di Levante, potete farli realizzare personalizzati da un artigiano.

Procedimento

Fate la classica fontana con la farina, ponete le uova all’interno e dell’acqua e cominciate a impastare. Dovete ottenere un composto omogeneo ed elastico. Tirate la sfoglia con il matterello e intagliate dei piccoli dischi di circa 5 cm di diametro. Se avete gli stampini, incidete ora sui dischetti il motivo da voi scelto. Altrimenti procedete subito a lessare i dischi per qualche minuto. Conditeli a piacere e… buon appetito!

Corzetti: mille versioni per servirli in tavola

Non avete idea di come condirli? Basta del buon burro e qualche erba aromatica, ma sono ottimi anche con il pesto alla genovese o con la salsa di noci. Ma se volete variare sul tema, lasciatevi ispirare dalle nostre numerose ricette firmate La Cucina Italiana: per esempio, cercate un pesto un po’ particolare? Provateli con questo alla catalogna o con questo al soncino con finocchi e pepe rosa! Desiderate un condimento più classico, da pranzo della domenica? Questo al sugo di coniglio e pinoli può fare al caso vostro. Per un piatto vegetariano, vi consigliamo quelli con erbette e capesante. Mentre invece se volete provarli con un impasto diverso dal canonico, vi suggeriamo quelli integrali con salsa al grana, rucola e pistacchi o quelli alla farina di castagne, con porro e zucca, perfetti per la stagione autunnale.

Translate »