Come dare un twist alla crema di zucca

Come dare un twist alla crema di zucca

Dolce, arancione e ricca di sostanze nutritive: dal betacarotene, utile per la formazione della vitamina A, a numerosi minerali e antiossidanti. La zucca è di sicuro la grande protagonista in cucina di questa stagione. Si può utilizzare in svariati modi, ma è la crema di zucca a rappresentare certamente uno dei piatti più gettonati a base di questo ortaggio, soprattutto quando le temperature diventano molto basse. Ma cosa si può aggiungere per dare un tocco di fantasia in più a questa prelibatezza? Quali gli ingredienti adatti? E quali gli abbinamenti migliori? Ecco alcune risposte.

La scelta del formaggio

Preparare la crema di zucca è un gioco da ragazzi. Basta tagliare la sua polpa a pezzetti, metterli in una casseruola con un po’ di cipolla fatta precedentemente soffriggere, aggiustare di sale e pepe, cuocere per 20 minuti e infine passare tutto in un mixer. Dei crostini di pane, magari tostati in una padella con un poco di burro, e una spolverata abbondante di parmigiano reggiano basteranno a garantire un tocco di sapore in più a questo piatto. Ma ci sono anche altre soluzioni. Oltre al classico parmigiano grattugiato, per contrastare l’inconfondibile dolcezza della zucca si possono utilizzare anche il gorgonzola e il taleggio. È sufficiente una cucchiaiata al centro del piatto appena pronto e fumante. Se invece si preferisce mantenere inalterata la dolcezza della zucca, meglio optare per un formaggio più delicato come il caprino.

Arancia, carciofi o pancetta?

Per dare un vero e proprio twist alla crema di zucca, sono assolutamente da provare gli abbinamenti saporitissimi con pancetta, speck oppure salmone affumicato, senza dimenticare la salsiccia e il rosmarino. Ma la crema di zucca si sposa bene anche con le patate, le verdure (radicchio e cicoria su tutti), le lenticchie, i ceci, i fagioli e i carciofi. Più ricercato e più difficile probabilmente da immaginare è invece l’abbinamento con le mandorle: se tostate e poi tritate leggermente, possono stupire i commensali in un accostamento originale e molto gustoso. Dello stesso colore della zucca, ma con un sapore decisamente diverso, anche l’arancia è un ingrediente utilissimo per dare un tocco di fantasia e di profumo in più alla crema ottenuta frullando il re degli ortaggi autunnali. È sufficiente tagliarne una o due (in base alle porzioni di vellutata da preparare) alla julienne, far sbollentare in acqua per mezzo minuto le fettine di arancia e infine unirle nel mixer insieme a tutti gli altri ingredienti necessari per la preparazione della crema di zucca.

Crema di zucca mare e monti

Creando una deliziosa e invitante armonia tra mare e terra, si può provare la crema di zucca con le vongole, i gamberi e persino con le capesante: basta affumicarle avvolte nella pancetta in una padella con del burro sciolto e a fiamma alta, e poi porre gli involtini sulla crema di prima di servire.

L’importanza del vino giusto

Oltre alla lista degli ingredienti da aggiungere alla preparazione, quando si parla di crema di zucca e di abbinamenti non bisogna dimenticarsi del vino. Trattandosi di un ortaggio estremamente dolce, è necessario scegliere dei vini in grado di contrastare questa caratteristica, riuscendo però allo stesso tempo ad esaltarla: le tipologie consigliate sono dunque lo Chardonnay, il Lambrusco e il Riesling, un vitigno bianco tedesco prodotto anche in Alto Adige.

Translate »