Come conservare i salumi

Come conservare i salumi

Come conservare i salumi
Come conservare i salumi
Come conservare i salumi
Come conservare i salumi
Come conservare i salumi

Sempre stuzzicanti, i salumi sono una proposta facile e veloce per queste giornate ancora estive, quando, tornati dalle ferie, non si ha voglia di stare troppo ai fornelli. E quindi i piatti freddi sono perfetti e si preparano in poco tempo. Ma quando i salumi avanzano, come fare per conservarli? Spesso si finisce per buttarli via perché non si sa come mantenerli freschi e pieni di gusto. O si lasciano giorni in frigo sino a che diventano immangiabili. Qui di seguito alcuni suggerimenti per poterli gustare al meglio anche qualche giorno dopo averli acquistati.

I salumi interi

Se acquistate salumi interi, dovreste conservarli appesi in una cantina o in una parte della casa che resti fresca, lasciando la parte finale tagliata avvolta da una piccola garza, senza che appoggi su alcuna superficie, per evitare il formarsi di muffe o macchie di umidità. Ogni volta che li affettate, abbiate cura di eliminare la prima fetta, facilmente ossidata, e poi ricoprite la superficie con una nuova garza o con un tovagliolo di cotone, legato con un filo di spago alimentare. Appendeteli a testa in giù e ripetete questa procedura sino a che non avrete terminato il salume.

Conservare i prosciutti affettati

Quando acquistate dell’affettato fresco, l’ideale sarebbe prenderne il giusto quantitativo perché non avanzi. In caso contrario, lasciatelo ben avvolto nella sua confezione, sigillandola con le mani, perché la stagnola aderisca bene e l’aria non penetri, ossidandolo. Una seconda opzione potrebbe essere quella di porlo in un contenitore a chiusura ermetica. Posizionate il contenitore nella parte più alta del frigorifero, quella più fresca. Il cambiamento di colore è il segno più evidente della perdita di freschezza del salume.

conservare i salumi

I salumi che si conservano meglio

I salumi non si conservano tutti allo stesso modo. Per quelli affettati il tempo massimo è di tre giorni, per quelli sottovuoto è la data impressa sulla confezione, se integra. Oggi ci sono in commercio diverse macchine per creare il sottovuoto, facili, poco costose e sicure da utilizzare anche in ambito domestico. In generale comunque, si mantengono meglio, senza perdere aromi e gusto, i salumi più stagionati rispetto a quelli freschi. In tutti i casi, vietato congelarli, perché ne andrebbero perdute tutte le caratteristiche organolettiche.

Nel tutorial qualche consiglio per una conservare i salumi al meglio